ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 8 EURO, COSTO CARTACEO 24 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE COMPILA IL MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

ORDINA IL LIBRO "ASSASSINI IN PILLOLE: LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE

Nome

Email *

Messaggio *

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

RIGORE, COERENZA, COSTANZA E AMORE PER SE STESSI

RIGORE, COERENZA, COSTANZA E AMORE PER SE STESSI
Non è uno sfoggio di stile, ma il mio messaggio per tutti Voi. La salute, in Natura, è una cosa scontata. Non si ottiene rimpinzandosi di farmaci, bensì attraverso aria pulita, sole, esercizio fisico all'aperto e un'alimentazione compatibile con l'essere umano. Questa è la potenza dell'alimentazione vegancrudista ad altissimi livelli di frutta. Ora, chi mi chiederà da dove prendo le proteine?

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico . The aim of this blog is not to provide medical diagnosis and/or any form of treatment. All the information contained can be used to address your own choices towards a superior and better well-being, with particular attention to the psychiatric field.

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

venerdì 25 novembre 2016

TESTOSTERONE BASSO E CANE PIENO DI DERMATITI NONOSTANTE LA CARNE CRUDA

LETTERA
 
Ciao Pietro, 
ho un problema.
Il testosterone molto basso (quello libero) con scarsa libido, da tutte le parti leggo che la dieta vegana è associata a bassi livelli ormonali per il basso colesterolo 149 che ho e che da problemi nella sintesi del testosterone e della vit d3.
Ho provato con l'attività fisica, la palestra con i pesi ma niente avendo 54 anni sono un po' preoccupato. Ho letto che il colesterolo troppo basso non è buon segno.
Come faccio?
Aggiungo uova bio e sgombro?
Integro la d 3?
Grazie 1000!
Ps
Ho fatto una donazione al blog!👍

Ps.
Che tipo di carne dai ai tuoi cani?
Io ho dato per alcuni mesi carne cruda di pollo, ali, cosce e anche galline intere senza interiora ma il cane aveva la dermatite è il pelo opaco con forfora.
Ora con il mangime all'agnello ha il pelo lucente e nessuna dermatite.
Sono confuso

Inviato da iPhone
 
Lettera firmata
 
 
RISPOSTA
 
Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...
 
Anzitutto, permettimi di dirti una cosa: quanta ansia!
 
Rilassiamoci e capiamo un concetto molto semplice: se facciamo le cose per bene, presto o tardi il corpo ci ricompenserà con la piena e totale salute e, nel tuo caso, anche il vigore sessuale.
 
Io ho il sentore che i casi siano due: o hai cambiato stile di vita da troppo poco tempo, e quindi i risultati debbano ancora arrivare; oppure, non stai facendo le cose per bene.
 
Propendo per la seconda ipotesi, anche alla luce della tua voglia di aggiungere uova bio o sgombro, come se queste sostanze fossero in grado magicamente di fornirti vigore sessuale...
 
A questo punto, perché non una bella telefonata a un cartomante?
 
Devi essere RIGOROSO, e per rigoroso intendo un'alimentazione vegana, con alti livelli di crudismo, senza glutine, con moderatissimo uso di cereali che non lo contengono e legumi, a prevalenza di frutta e a BASSISSIMI livelli di grasso.
 
Sono proprio convinto che tu non sia rigoroso, e che inoltre stia consumando troppo grassi.
 
Prova ad andare avanti nei prossimi mesi aumentando la frutta e togliendo TOTALMENTE olio e frutta secca e vediamo come va...
 
Inoltre, per quanto riguarda il tuo cane...
 
Anche qui, come diamine si fa a pensare che una crocchetta (che di agnello avrà solo il finto odore ricostruito in laboratorio) possa sostituire il cibo principale dei carnivori, e cioè la carne cruda?
 
Hai dato al tuo cane il tempo di adattarsi alla sua nuova, e giusta, alimentazione?
 
Lo sai che la forfora è un normale metodo che l'organismo utilizza per disintossicarsi?
 
Certo è che se interrompi la disintossicazione, ecco che il problema scompare e torna all'interno dell'animale, senza che venga correttamente indirizzato.
 
Infine, oltre all'alimentazione, se non elimini anche tutta la chimica che ritengo tu stia dando al tuo cane (vaccini, antiparassitari, filaria etc...), non andrai da nessuna parte.
 
Quello che ti manca sono PERSEVERANZA e RIGORE. Se credi che una strada sia quella giusta, percorrila fino alla fine senza lamentarti.
 
Grazie per la tua donazione.
 
Forza e coraggio
Pietro Bisanti
Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.
 
 



SE NON SIETE DISPOSTI A CAMBIARE, GIRATE ALLA LARGA DA PIETRO BISANTI

Caro Pietro,
desidero complimentarmi con lei per la sua lezione del 17 aprile 2016 (https://www.youtube.com/watch?v=XIgz3ePiDc4), il cui contenuto condivido in toto.
Anch’io, infatti, sono stato “convertito” diversi anni fa dagli amici (diventati poi carissimi) Marcello Pamio e Valdo Vaccaro, i quali mi hanno letteralmente cambiato la vita, ovviamente in meglio. Tante sono le affermazioni che mi hanno colpito nella sua lezione, in particolare quando dice che non bisogna aspettarsi nulla dagli altri (specialmente da coloro ai quali facciamo del bene – aggiungo io) oppure che se uno ascolta discorsi come quelli che fa lei e in seguito continua imperterrito con le vecchie abitudini, quelle che lo porteranno prima o poi alla malattia e quindi, con l’aiuto dei medici e del farmaci, alla morte (spesso orripilante), ebbene costui ha solo ciò che si merita. Parole sante in entrambi i casi, a mio parere.

Detto questo mi piacerebbe scambiare qualche idea con lei, anche perché ho il doppio dei suoi anni e credo che le mie esperienze rivestano un interesse particolare. Se le fa piacere, dunque, io sono qui: libero e disponibile al confronto.
Con grande stima e amicizia: all’uomo, all’igienista e non da ultimo al carabiniere, certo come sono che lei sia uno dei migliori dell’Arma Benemerita. Suo,
Angelo Zaniol
 
 
 
RISPOSTA
 
Gent.mo sig. Zaniol,
la sua lettera mi è piaciuta, e anche tanto.
 
Non solo per la sfilza di complimenti in essa contenuti, e che so di meritare in quanto mi espongo ogni giorno in prima persona, ma per il fatto che lei abbia colto il messaggio principale delle mie lezioni.
 
La nostra vita è nelle NOSTRE mani.
 
Dobbiamo smetterla di dare la colpa alle ombre. Chiunque voglia cambiare, è il benvenuto; chiunque accampi scuse, è meglio che stia alla larga.
 
Sarò lieto di ascoltare le sue esperienze e di discuterne assieme.
 
Avanti così
Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.







 
 
 
 

22 ANNI DI ANTIDEPRESSIVI SCALATI IN SEI MESI SENZA MIGLIORAMENTO DELLO STILE DI VITA ALIMENTARE. E ORA SONO NELLA MERDA TOTALE

LETTERA
 
Ciao Pietro vengo subito al punto. Ho 49 anni, da ventidue sotto antidepressivi, ho scalato in sei mesi con il mio medico che non è d'accordo con l'impostazione per tutta la vita.
 
Ho finito i primi di agosto e da quattro mesi vivo una terribile interminabile crisi da dismissione, ora sono seguito da una psicologa.
 
Ho due bambini piccoli e una moglie che mi ama e che amo ma che non capisce bene cosa sto passando. Ho paura di non riuscire a venirne fuori vivo. Mi farebbe piacere parlare un po' con te, ti lascio il mio numero non so come fare la mattina dopo le nove sono solo a casa ciao e grazie
 
Lettera firmata
 
 
RISPOSTA
 
Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...
 
Quello che ti sta succedendo è perfettamente "normale"....
 
Pensi che 22 anni di antidepressivi, e cioè di totale porcheria chimica, che hanno costretto il tuo sistema nervoso a camminare con un equilibrio decentrato, possano considerarsi eliminati in sei mesi?

Il primo grande errore che avete commesso è stato quello di scalare troppo velocemente. Io consiglio sempre lo scalaggio di un farmaco alla volta nell'ordine del 10 per cento al mese.

Il secondo, grande errore è stato di non affiancare allo scalaggio un cambiamento radicale dello stile di vita, soprattutto alimentare.

Inutile scalare i farmaci, lo ripeterò fino ALLA NAUSEA, se non si adotta parimenti uno stile di vita tale da permettere al corpo di riequilibrarsi.

Questo alla luce anche del fatto che la maggior parte dei disturbi psichiatrici hanno una base totale o parziale di natura ORGANICA e quindi alimentare.

 

Questo è il piano di battaglia.
 
 
1) Acquistare immediatamente il mio libro "Assassini in pillole: la Psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere". Non divento certo ricco vendendoti un libro, ma a te permetterà di capire finalmente in chiave igienista come funziona il corpo umano e come lo si mantiene in salute.

2) Leggere ATTENTAMENTE questo vademecum che spiega ESATTAMENTE come ripristinare la salute quando si è in terapia psichiatrica http://pietrobisanti.blogspot.it/2015/12/come-ci-si-disintossica-dagli.html, e potrai seguire il piano alimentare ivi esposto.

Ci sentiamo in privato
Io ci sono
Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.







martedì 22 novembre 2016

INTERE FAMIGLIE ROVINATE DAI DISTURBI MENTALI

LETTERA

Buongiorno, le scrivo perché una persona di famiglia ora quarantenne (che quando era piccola ha subito l'abbandono da parte della madre) ha sviluppato fin dall'adolescenza alcuni disturbi della personalità; pure la nonna materna e la stessa madre presentavano però, ed in modo anche più marcato, i medesimi problemi ed in pratica hanno condotto alla totale rovina le rispettive famiglie.

Nessuna di loro ha mai accettato terapie piscologiche o altro e nemmeno sono andati bene i tentativi di orientamento verso una eventuale alimentazione più light/crudista... i bisognosi di questo tipo di cure/interventi sono naturalmente sempre gli altri.

Le caratteristiche descritte in questo video rispecchiano bene la situazione: https://www.youtube.com/watch?v=Qa9yspnvz1Y

L'ultima richiesta sarebbe quella di comprarle una casa solo per lei, così dice le darebbe più sicurezze; ma in mancanza di un lavoro stabile e visto che tutto quanto tentato/fatto finora è stato solo un inutile sperpero di soldi e di energie, ho molte perplessità in proposito.

Ha per favore qualche indicazione da darmi per cercare di migliorare la situazione?

La ringrazio per la gentile risposta.
 
Lettera anonima
 
RISPOSTA
 
Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Sfatiamo immediatamente l'ereditarietà delle malattie mentali....

La Genetica stessa ha confermato recentemente che i nostri geni non sono fissi, bensì in continuo cambiamento anche e soprattutto in relazione all'ambiente circostante.

Quello che è accaduto alle famiglie a cui fa riferimento è semplice: ciò che è stato passato in eredità è stata semplicemente una "debolezza", un "tallone d'Achille", un "punto debole", che però ha avuto la possibilità di esplodere in un conclamato problema mentale solo ed esclusivamente perché tutte le persone in questione avranno sicuramente condiviso le stesse pessime abitudini di vita, soprattutto in campo alimentare.

Il glutine stesso, come continuo a scrivere a caratteri cubitali, è in grado di creare sbalzi di umore tali da polverizzare la serenità di qualunque nucleo familiare.

Inutile continuare a fare da babysitter a queste persone, non fareste altro che fare il loro male.

La richiesta di aiuto deve partire da LORO e non può essere imposta.

Intelligente sarebbe regalare loro il mio libro, fargli conoscere il blog ed avvertirle che sono pronto a parlare con loro.

Senza imporsi. Ognuno deve essere artefice del proprio destino.

Tenere quindi sempre la porta aperta, ma senza intrusioni forzose.

Io ci sono

Pietro Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.
 
 
 
 
 

IL TIPICO ESEMPIO DI COME LA PSICHIATRIA DISTRUGGA I SOGNI E LA VITA DI UN RAGAZZO


LETTERA

Salve, prima di tutto mi presento e poi provo a raccontarle quello che mi ricordo...
Mi chiamo ***** ed ho 23 anni. Sono stato un ragazzo che ama la vita, sensibile, creativo, scherzoso, un ragazzo che amava soprattutto lo sport che praticavo giocando in una squadra di calcio. Sono cristiano, andavo a messa frequentemente prima di iniziare il regime di tso con diagnosi di delirio e successivamente un'altra con diagnosi di schizofrenia di tipo paranoide.

Circa tre anni e mezzo fa, l'anno in cui mi sono diplomato, vuoi per il troppo studio, vuoi per le troppe notizie riguardanti un imminente fine del mondo (che io andavo leggendo spesso) la mia mente era sotto stress ed arrivai ad avere anche allucinazioni uditive (anche se non ricordo se le ebbi avute dopo il trattamento di farmaci o prima che iniziai la cura, ma ricordo che sentivo radio maria bestemmiare o che mentre ascoltavo un cd, all'improvviso si fermò di cantare e sentii dire da una voce che metteva paura questa frase: ormai sei mio. dalla paura che mi mise quella voce, pensai che fosse la voce del diavolo anche se ora penso che erano solo allucinazioni)
.

Ricordo che al primo tso mi davano olanzapina che mi procuravano molta fame e molto sonno. Io praticamente in quel periodo dormivo e mangiavo solamente, infatti presi circa 25 chili in pochi mesi e questo mi segnò difatti non gioco piu' a calcio perché non riesco ad avere le stesse prestazioni di prima e non sono adatto a giocare in una squadra. gioco raramente con amici ma il mio fisico non regge una partita a basso livello di gioco.
 
Adesso mi stanco facilmente, ho perso agilità, velocità (ero il piu veloce della squadra). Ricordo che comunque olanzapina mi addormentava il cervello difatti non avevo piu un pensiero mio ma tutto quello che pensavo prima o non lo ricordavo più o non mi riguardava più minimamente.

Al secondo tso mi hanno cambiato cura e mi hanno dato xeplion 150 che adesso assumo da dicembre 2015, 150 mg. Ora questo mese dopo varie richieste finalmente me lo stanno abbassando a 100. Oltre xeplion prendevo pure le minias gocce perche avevo difficoltà a dormire e avevo ansie. praticamente per ogni nuovo sintomo che si presentava la mia psichiatra decideva di darmi altri farmaci, e mi dice che tutti i  problemi che ho sono causati dalla malattia e non dai farmaci che mi da, anche se si verifica un effetto collaterale.

Ritornando a noi, da quando prendo minias ho pensieri di suicidio e poi leggendo gli effetti collaterali notai appunto che provoca suicidio (quindi io ancora mi domando come uno psichiatra può somministrare certi farmaci), da allora in poi non presi piu minias.
 
Riguardo lo xeplion invece mi ha diminuito tutte le capacità cognitive, attenzione apprendimento, memoria non sono più come erano prima, anzi spesso non ricordo piu' nemmeno come si chiamano le persone o non ricordo alcune parole (cose che prima di prendere i farmaci invece ricordavo).

Non solo questo, ma anche cambiamenti d'umore: la notte dopo che faccio incubi (quasi ogni notte) mi sveglio preoccupato e penso che forse questo incubo che è diventata la mia vita farei prima a farlo finire suicidandomi (cosa che spero di non fare mai) ma è bruttissimo non sapersi piu' esprimere come prima, non riuscire a ragionare e a pensare con il cervello e dimenticare quello che ho appena letto per fare degli esempi.

 Io voglio smettere di fare questa cura e provare ad andare avanti magari le cose si sistemano da sole. So che il farmaco però non può essere ridotto tutto in una volta quindi aspettero' fino a quando il mio nuovo psichiatra mi dirà che devo prenderlo (cercando di accorciare i tempi).

La mia vecchia psichiatra mi dice che non è vero che spegne i recettori dopaminergici e io l'avevo letto proprio su un vostro sito, quindi scusate se mi permetto ma vorrei domandargli che titoli di studio avete per affermare questo.

Comunque attualmente faccio una dieta da circa 2 mesi, ho perso 6 chili evitando bevande zuccherate, dolci, zucchero, patatine patata, tavole calde dei bar ecc. seguendo un sano regime alimentare anche se al contrario di come pensate voi mangio carne per 3-4 volte a settimana(considerando pure la carne bianca).
 
Non so piu' che scrivere oltre al fatto che vorrei acquistare il suo libro, purtroppo mi sono cacciato in questo guaio. Io non ci credo alla psichiatria. penso che le persone che hanno disturbi mentali sono le più sensibili. e che anche se i farmaci possono curare qualcosa rovinano altre cose causando problemi ancora più gravi come nel mio caso.
 
Spero pero' che esiste un rimedio per chi cade in questa trappola.


La saluto e grazie per quello che fa.

Lettera firmata



RISPOSTA
 
Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...
 
Lei, nonostante la vagonata di farmaci che le hanno somministrato e che continua a prendere è riuscito a comprendere perfettamente ciò che i cialtroni che l'"hanno in cura" non sono riusciti a capire dopo anni di laurea e specializzazione.
 
Se lo "specialista" che ha affrontato il suo primo episodio di disagio (che, le ricordo, HA AVUTO una causa ben precisa, e a mio giudizio lo stress è stato solo la miccia che ha fatto esplodere un fisico già debilitato e intossicato) le avesse semplicemente parlato, dando il tempo al suo corpo e alla sua mente di riprendersi, ora lei non si troverebbe invischiato in questa insidiosa e distruttiva trappola.
 
Situazione a cui lei è arrivato però a seguito di anni e anni di abusi vaccinatori, farmacologici, alimentari (basti pensare alla quantità spropositata di caffè che si bevono per studiare di più).
 
Tutto questo le è costato un prezzo salatissimo e ora tornare indietro è un DOVERE, ma anche un rischio da affrontare.
 
Lei mi chiede se ho titoli di studio, e le dico che NON ne ho assolutamente in campo medico, e sono fiero di questo, in quanto tutto quello che dico è semplicemente logica, deduzione, studio indipendente e fervida fiducia nelle capacità autoguaritive insite in ognuno di noi.
 
Lei però esige risposte, e io sono qui per dargliele.
 
Lei ha bisogno di essere assistito a 360 gradi.
 
Ha bisogno di intraprendere uno scalaggio lento e graduale del farmaco, assieme a un cambio alimentare RADICALE e che sia per la vita.
 
A tutto questo dovrà aggiungersi una tutela legale e materiale che le permetta di poter respingere gli attacchi di chi vorrà invece tenerla inchiodata ai farmaci a vita.
 
Questo è il piano di battaglia.
 
 
1) Acquistare immediatamente il mio libro "Assassini in pillole: la Psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere". Non divento certo ricco vendendole un libro, ma a lei permetterà di capire finalmente in chiave igienista come funziona il corpo umano e come lo si mantiene in salute.

2) Leggere ATTENTAMENTE questo vademecum che spiega ESATTAMENTE come ripristinare la salute quando si è in terapia psichiatrica http://pietrobisanti.blogspot.it/2015/12/come-ci-si-disintossica-dagli.html, e potrà seguire il piano alimentare ivi esposto.

Ci sentiamo in privato
Io ci sono
Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.