ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. ORDINAZIONI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM, OPPURE COMPILA IL MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

ORDINA IL LIBRO "ASSASSINI IN PILLOLE: LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE

Nome

Email *

Messaggio *

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

RIGORE, COERENZA, COSTANZA E AMORE PER SE STESSI

RIGORE, COERENZA, COSTANZA E AMORE PER SE STESSI
Non è uno sfoggio di stile, ma il mio messaggio per tutti Voi. La salute, in Natura, è una cosa scontata. Non si ottiene rimpinzandosi di farmaci, bensì attraverso aria pulita, sole, esercizio fisico all'aperto e un'alimentazione compatibile con l'essere umano. Questa è la potenza dell'alimentazione vegancrudista ad altissimi livelli di frutta. Ora, chi mi chiederà da dove prendo le proteine?

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico . The aim of this blog is not to provide medical diagnosis and/or any form of treatment. All the information contained can be used to address your own choices towards a superior and better well-being, with particular attention to the psychiatric field.

mercoledì 17 agosto 2016

MIRTAZAPINA COME FOSSE ACQUA FRESCA. PSICHIATRA IN FERIE E TUTTI CHE CORRONO DA PIETRO BISANTI


DAL SERVIZIO "CHATTA ORA" DEL BLOG DI PIETRO BISANTI

My Live Chat
LiveChat Offline Message Received
Dear pietro eupremio maria bisanti,
You have received an offline message, sent from mylivechat.com with the following details:
Name: ROSSELLA
Email: ********************
Time: 2016-08-10 12:12:23
Page Title:ALIMENTAZIONE E SALUTE di PIETRO BISANTI: PAROXETINA, MIRTAZAPINA E UNA PANCIA DA MONGOLFIERA: PSICHIATRI, NON CAPITE PROPRIO UNA MAZZA
Page Url:http://pietrobisanti.blogspot.it/2014/07/paroxetina-mirtazapina-e-una-pancia-da.html
Referrer:http://pietrobisanti.blogspot.it/2014/07/paroxetina-mirtazapina-e-una-pancia-da.html
IP:87.8.210.1
Location:Torino, Piemonte, Italy
Client:Win7/ Chrome52/ it-IT
Subject:richiesta consiglio
Message:Donna,59 anni , pensione da marzo. Ho il compito di accudire un nipotino di 1 anno.
Sono andata in depressione circa due mesi fa e in questo momento sto prendendo da circa 3 settimane la mirtazapina con per adesso pochi miglioramenti .Ansia colmata da gocce di Lexotan. Forse il tutto dovuto ad un periodo di stress fisico ed emotivo dopo parecchi avvenimenti accaduti nella cerchia famigliare. Ho fatto una prima visita da una psichiatra che mi ha fatto parlare e che mi ha detto di ricontattarla dopo il mese di agosto? IO NATURALMENTE AVREI FRETTA DI SENTIRMI MEGLIO. Il suo consiglio qual è? Grazie per la disponibilita'


Thank you for using mylivechat.com for your Live Chat services.

Sincerely,
My Live Chat Team
RISPOSTA
Buongiorno Anonima,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Primo errore: se si comincia con lo psichiatra, si finisce con lo psichiatra. Nella vita tenere il piede in due scarpe non serve assolutamente a nulla.

Se si è convinti che la strada del rincitrullimento farmacologico sia quella giusta, la si compia fino alla fine, senza cercare pareri esterni, oltretutto da un non-medico come me.

Nel suo caso però, percepisco come lei non sia assolutamente cosciente di quanto potenti e assuefanti siano le sostanze che lei sta assumendo con tanta leggerezza.

Lei si rende conto che i farmaci che assume sono dei meri sintomatici, che non andranno mai ad estirpare le cause psicologiche/fisiche/organiche alla base?

Lei si rende conto che una sostanza di totale sintesi chimica non potrà mai interagire correttamente con i mali dell'animo umano?

Lei si rende conto che il beneficio che le daranno (se glielo daranno) sarà temporaneo e che quando tenterà di scalarli, tornerà in una situazione ben peggiore che quella iniziale?

Lei è al corrente che moltissime problematiche di tipo mentale altro non sono che veri e propri esaurimenti fisici/organici dovuti alla generalizzata alimentazione orripilante e contronatura dei giorni nostri?

Ecco quindi il piano di battaglia


1) Acquistare immediatamente il mio libro "Assassini in pillole: la Psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere". Non divento certo ricco vendendole un libro, ma a lei permetterà di capire finalmente in chiave igienista come funziona il corpo umano e come lo si mantiene in salute.

2) Leggere ATTENTAMENTE questo vademecum che spiega ESATTAMENTE come ripristinare la salute quando si è in terapia psichiatrica http://pietrobisanti.blogspot.it/2015/12/come-ci-si-disintossica-dagli.html, e nel suo caso specifico potrà seguire il piano alimentare ivi esposto.

Io ci sono
Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.

XEPLION: 40 KG IN UN ANNO. OGNI MINUTO LA PSICHIATRIA DISTRUGGE UN ESSERE UMANO

LETTERA
Sono una signora di 54 anni e faccio xeplion depot 150 mg. Sono ingrassata 40 kg in un anno e mezzo e non riesco più a camminare.
Sono edentula e non mi posso cucinare perché vivo in una casa di riposo. Non riesco a mangiare niente di crudo.
Se mi può dare un consiglio la ringrazio sentitamente. Cordiali saluti. Grazie.
F.to Alessandra
RISPOSTA
Buongiorno sig.ra Alessandra,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

La sua unica salvezza davanti a quest'ondata mostruosa di veleni contenuti nel siringone mensile che le fanno credendo, quando non in malafede, di aiutarla si chiama "totale riequilibrio del corpo fisico".

Tutto questo si attua prima sostituendo il paliperidone, principio attivo dello Xeplion, da versione depot a versione orale.

Poi si scalano le gocce/pastiglie associando a questo un radicale cambio dello stile di vita, anche e soprattutto attraverso una virata netta verso l'alimentazione vegancrudista a ZERO glutine e a bassissimo livello di grassi.

Grassa, senza denti, distrutta fisicamente, a 54 anni in casa di riposo...

Io non sono qui per giudicare nessuno, ma mi viene da pensare che lei, per ignoranza o per una serie di eventi non a lei imputabili, abbia veramente maltrattato il suo corpo, a cui la Psichiatria ha dato il colpo di grazia.

Sono pronto ad aiutarla, nei limiti del mio essere un non-medico, poiché solo lei stessa può prendere in mano la propria salute.

Sono pronto anche a sostenerla legalmente e praticamente, magari programmando un colloquio con i responsabili della casa di riposo.

Io ci metto il mio, ma sappia che senza il suo massimo impegno non andremo da nessuna parte.

Io ci sono
Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.

SI PARTE DA "DUE GOCCINE"... E SI ARRIVA A 100 GOCCE: IL DEMONIO "XANAX"

LETTERA
Salve mi chiamo ***** e da 4 anni abuso di xanax in maniera eccessiva anche bere dal bicchierino.
Adesso cioè parliamo di più di 100 gocce al dì anche ravvicinate adesso ho deciso di smettere e dopo ricovero in ps mi hanno detto che posso usare diazepam 20 gocce al giorno per un max di 3 volte .
Devo andare in montagna, soffro di attacchi di panico violenti , l'ultimo sabato sera.
Chiedo un contatto, so di avere sbagliato, chiedo se sono ancora in tempo a uscirne fuori con questo cambiamento.
Il mio numero *******, urge di parlare con uno specialista grazie.
Lettera firmata
RISPOSTA
Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Lei ha finalmente preso coscienza del disastro in cui si è ficcato, con l'"aiuto" di questi famosi specialisti comunemente denominati "psichiatri".

Da un problema che si sarebbe potuto risolvere velocemente attraverso l'analisi delle motivazioni psicologiche/organiche/fisiche della sua ansia e dei suoi attacchi di panico, ecco che si è trasformato in pieno in un tossicodipendente legalizzato.

E ora, non sapendo come aiutarla, la dirigono verso un'altra droga legale, e cioè il diazepam, principio attivo del Valium.

Quando capirete che qualunque problema di tipo mentale/fisico altro non è che un sintomo, che va ascoltato, capito e compreso, estirpando alla radice le CAUSE a monte?

Zittire un attacco di panico a suon di tranquillanti è la cosa peggiore che si possa fare.

Ora, tutti i suoi meccanismi che regolano ansia e ciclo del sonno sono letteralmente SPUTTANATI da quella porcheria chimica che lei consuma oltretutto in quantità industriali.

Tornare indietro significa farsi un "mazzo tanto", ma è l'unica salvezza a sua disposizione.

Scalaggio LENTISSIMO, associato a un TOTALE cambiamento dello stile di vita, con una svolta decisa verso l'alimentazione vegancrudista.

Ecco quindi il piano di battaglia


1) Acquistare immediatamente il mio libro "Assassini in pillole: la Psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere". Non divento certo ricco vendendole un libro, ma a lei permetterà di capire finalmente in chiave igienista come funziona il corpo umano e come lo si mantiene in salute.

2) Leggere ATTENTAMENTE questo vademecum che spiega ESATTAMENTE come ripristinare la salute quando si è in terapia psichiatrica http://pietrobisanti.blogspot.it/2015/12/come-ci-si-disintossica-dagli.html, e nel suo caso specifico potrà seguire il piano alimentare ivi esposto.

Io ci sono
Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.

domenica 7 agosto 2016

QUESTI SONO I RISULTATI PER CUI MI BATTO DA ANNI. AVANTI COSI'

LETTERA

Buongiorno gentilissimo Pietro. Con il suo piano alimentare e la dismissione dal tavor in meno di un mese sono guarita. Ho ripreso a dormire a mangiare e a studiare. Non ho più toccato quelle schifezze. Sono contenta e la ringrazio immensamente perché ho ripreso la vita di tutti i giorni e soprattutto la mia carriera universitaria.
La ringrazio ancora tanto e spero che continui nelle sue ricerche e nella lotta contro queste sostanze che danneggiano l'uomo.
Un abbraccio, Gessica.


RISPOSTA

Buongiorno Jessica.

Io non ho fatto nulla.

La corretta alimentazione ha permesso di fare al suo corpo quello che è insito nel suo DNA: AUTOGUARIRE.

Io sono stato semplicemente la miccia del cambiamento, ma è stata lei ad accenderla.

Per chiunque avesse ancora dubbi e pensasse che la guarigione arriva a suon di sostanze stupefacenti legalizzate, ricordate che ogni giorno andato è un giorno perso.

Avanti così

Pietro Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.

giovedì 4 agosto 2016

ALIMENTAZIONE FRUTTARIANA MA PERICOLOSAMENTE IN SOTTOPESO

LETTERA

Ciao Pietro,

ti do del tu sperando ti faccia piacere, sono un ragazzo di 23 anni e circa 3 anni fa ho iniziato ad interessarmi di salute e di cibo, quindi sono passato dall'essere vegetariano, poi vegano ed ora da un paio di settimane ho iniziato ad assumere solo frutta (principalmente dolce) e frutto ortaggi, ogni fase è durata qualche mese, premetto che sono sempre stato sottopeso fin da bambino, ora però lo sono ancora di più, sono alto 1.80 e peso 42 Kg (45 Kg prima di diventare completamente fruttariano), comunque non ho mai superato i 55 Kg,.

Ti volevo chiedere gentilmente se avessi tempo un consiglio per come riuscire ad aumentare di peso abbastanza in fretta, perché mi sto anche un po' spaventando dell'enorme mio sottopeso, ho letto che agli inizi è normale perdere peso e che poi lo si recupera, ma io sono già partito in sottopeso e andare anche più giù non lo so se mi conviene, faccio anche esercizio fisico a corpo libero e sollevamento pesi (ma sono piuttosto esile come si può intuire e sollevo quel poco che riesco) e camminate giornaliere, mangio anche 10 banane mature al giorno che so aiutano per il peso, anzi, ho letto che proprio per prendere peso le banane sarebbe molto meglio assumerle a cena, dopo l'avocado (ne prendo mezzo al giorno per non superare la quota giornaliera di grassi del 10%), tu sei d'accordo nell'assumerle a cena? Che tu sappia se vengono combinate con l'avocado e i frutto-ortaggi vanno in fermentazione oppure posso stare tranquillo?

Per un momento avevo pensato anche di aumentare anche di molto la quota di grassi come raddoppiare l'avocado e includere anche olive ed olio, solo per ritornare ad avere un peso più decente, per poi smettere e continuare solo con mezzo avocado al giorno, ma non so se sia effettivamente una buona idea, vorrei avere un tuo consiglio in proposito.

Di salute sto bene, lamento solo un po' di stanchezza che tutto sommato con questo caldo ed essendo agli inizi di questa mia nuova alimentazione fruttariana può anche essere normale, ma è il peso la cosa che mi preoccupa molto, vorrei aumentare almeno di 10 Kg, anche se per essere nella norma dovrei arrivare almeno a 60.

Per quanto riguarda le calorie assunte arrivo almeno a 1500 al giorno, credo che possano essere sufficienti visto che non faccio lavori pesanti né sport agonistici, ma a volte arrivo anche a 1800.

Confido in qualche tuo prezioso consiglio sul come comportarmi, sperando che trovi il tempo di farlo.

Ti ringrazio molto per l'attenzione.

Luca


RISPOSTA

Ciao Luca,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Non posso assolutamente negare il fatto che tu pesi poco, veramente troppo poco.

Io sono alto 1,70 m e peso 60 kg. 

Durante la mia transizione, sono arrivato a pesare anche 56 kg, ma non sono mai sceso più in basso.

Vedo, però, che il tuo è un "problema" che ti trascini da sempre, quindi mi viene da pensare in primis a qualche fattore di tipo assimilativo.

Non è assolutamente facile arrivare alla causa di tutto ciò, e quindi conviene camminare passo dopo passo.

1) Aumentare il livello di grassi è assolutamente sbagliato: assumeresti sì più calorie, ma al contempo "sputtaneresti" ulteriormente il tuo sistema endocrino e il funzionamento dell'insulina, andando a ingrassare il sangue. Anzi, a mio parere dovresti proprio tagliare i troppi grassi che consumi. Mezzo avocado al giorno può diventare anche eccessivo. Prova a stare un mese senza alcun grasso aggiuntivo e vediamo come va.

2) Passare ad un'alimentazione fruttariana, seppur rappresenti il meglio del meglio, non è la cosa migliore quando ci si trova in condizioni "precarie" come nel tuo caso. 

3) Cercherei quindi una maggiore transizione, agendo così

- Spremuta al mattino, dopo un bicchiere di acqua calda e limone
- Frutta dal mattino, LONTANO dai pasti, a volontà, fino al primo pomeriggio
- Pranzo e cena che inizino con verdura cruda, seguiti da un piatto cotto di verdure ed amidacei (patate e zucca ti aiuteranno a riprendere peso in questa fase, poi potrai eliminarli).

Osservati ATTENTAMENTE: amalgame, denti devitalizzati, vaccini fatti recentemente etc...

Non smettere con l'esercizio fisico, ma limitati a camminate intense.

Il corpo si autoregola, ma dobbiamo capire insieme esattamente perché non riesci ad aumentare di peso.

Rimaniamo in contatto

Pietro Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.