ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Igienista e consulente legale specializzato in ambito giuridico-psichiatrico, ricercatore indipendente sul disagio umano con particolare attenzione a quello giovanile e sui danni da psicofarmaci (NOTA BENE: L'Igienismo è uno stile e filosofia di vita e NON una specializzazione in ambito medico), già maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 12 febbraio 2018

CASE DI RIPOSO E AGENZIE DI POMPE FUNEBRI: I CLIENTI NON MANCANO MAI

Personalmente non me ne frega una benemerita mazza di arrivare a 100 anni, se arrivare a tale età significhi passarne 30 o più rincretiniti da psicofarmaci, facendomi chiamare "nonnetto" e dovendo chiedere l'autorizzazione per andare al bagno una "volta più del dovuto".

Le case di riposo rappresentano, nella maggior parte dei casi, il completo fallimento personale e sociale, la resa dei conti in negativo che il nostro corpo giustamente reclama, dopo anni e anni di insulti alimentari, farmacologici, comportamentali ed emozionali.

Non demonizzo la "struttura in sé" (che ha sicuramente un ruolo importante, ma sempre come conseguenza di comportamenti sbagliati), bensì il fatto che ormai sia consuetudine accettare che sia quasi inevitabile finirci dentro ovvero passare la propria vecchiaia (come se a sessant'anni ci si potesse anche lontanamente considerare "vecchi") in condizioni di salute precaria, per usare un eufemismo.

Come se rimanere in salute fosse associato alla "fortuna", al "fato" e la guarigione al "miracolo" medico o divino...

Mettetevelo bene in testa, magri, grassi, neri, bianchi, ricchi e poveri: la salute è la diretta conseguenza dell'obbedienza a "regole" vecchie di milioni di anni: tratti il tuo corpo a livello alimentare ed emozionale di merda, ed egli ti ripagherà con una salute altrettanto di merda.

A volte la "cuccagna", cioè il tempo passato in uno stato di salute apparente nonostante i giornalieri insulti a cui lo sottoponiamo, dura un po' di più ma si contano sulla punta delle dita i casi di chi arriva a 90 anni, maltrattandosi ma IN SALUTE.

E per "in salute" io intendo nelle piene facoltà fisiche e mentali, non un relitto biascicante capace solo di trascinarsi con il bastone al bar dell'angolo.

Gli animali, per farvi un esempio, sono efficienti anche da vecchi: essi si spengono come una candela, lentamente, senza vistosi cali prestazionali.

I nostri anziani, invece, muoiono completamente devastati nel corpo e nella mente: come detto all'inizio, provate a entrare in una casa di riposo, e se sopravvivete al tanfo mostruoso di feci, urina e disinfettante, osservate bene il livello fisico e intellettivo degli "ospiti": l'aberrazione della civiltà umana.

Farmaci a tutto andare, psicofarmaci a piene mani per rincoglionire a più non posso, un mero trascinarsi verso la morte in giorni tutti uguali, senza uno scopo, "allietati" solo dalle fasulle feste natalizie, quando ci si ingozza a quattro palmenti e si intona qualche canzoncina per lavarsi la coscienza.

Con l'aggravante che tutto questo sarebbe perfettamente evitabile.

Al di là di singoli, fortuiti casi conseguenti a incidenti, il 99 per cento degli ospiti delle case di riposo si ritrova lì per propria colpa, dovuta a totale ignoranza su cosa sia il corpo umano e su come debba essere trattato.

"Mangio quel cazzo che voglio, tanto bisogna morire": a tutta la gente che ripete questa frase come un mantra, dico che ci sono tanti modi di morire. Io certo non sceglierò il modo da coglioni.

Questo perché la maggior parte di noi è incapace di ragionamento indipendente, di darsi delle regole, continuando a delegare la gestione della propria salute, della propria alimentazione, della propria VITA.

Nessuno merita di finire la propria vita rincoglionito in una casa di riposo ma piantiamola di puntare il dito contro gli altri, contro il destino, contro il nulla: assumiamoci le nostre responsabilità, perché la vita è NOSTRA, non dei medici, non dei familiari, non degli amici... NOSTRA.

Così, oltre ad evitare di finire a doversi divertire a comando con un animatore, si potrà posticipare il momento in cui quattro burattini vestiti a festa, con un bel mercedes luccicante, faranno finta di essere dispiaciuti, trasportando il vostro feretro verso la chiesa.

Trattate il vostro corpo in ossequio alle Leggi della Natura, che significa in primis alimentarsi compatibilmente con la nostra struttura da primate.

Facendo ciò, godrete ogni attimo con tutta l'intensità possibile, morirete spegnendovi con dignità, esalerete l'ultimo respiro nel vostro letto, attorniati dai vostri cari e, se sarete abbastanza aperti di mente, avrete già precisato di voler essere cremati, senza ipocrite cerimonie, utilizzando le proprie ceneri per far nascere un nuovo albero.

Perché a fare gli "sboroni", come si dice qui a Milano, quando non si hanno sintomi ovvero quando questi vengono tenuti a bada temporaneamente da un farmaco, siamo capaci tutti.

Smettetela di guardarvi indietro e cominciate. Abbiamo solo quello che c'è davanti a noi.

Avanti così

Pietro Eupremio Maria Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.












2 commenti:

  1. Ciao sig. E sig.ra
    Offrire un prestito tra individuo a un tasso del 2% per avviare la propria attività o per un progetto. Concedo un prestito attivo di € 3.000 a oltre € 900.000. Se hai bisogno di soldi per altri motivi, non esitare a contattarmi per ulteriori informazioni
    E-mail: service.finanza34@gmail.com



    Ciao sig. E sig.ra
    Offrire un prestito tra individuo a un tasso del 2% per avviare la propria attività o per un progetto. Concedo un prestito attivo di € 3.000 a oltre € 900.000. Se hai bisogno di soldi per altri motivi, non esitare a contattarmi per ulteriori informazioni
    E-mail: service.finanza34@gmail.com




    Ciao sig. E sig.ra
    Offrire un prestito tra individuo a un tasso del 2% per avviare la propria attività o per un progetto. Concedo un prestito attivo di € 3.000 a oltre € 900.000. Se hai bisogno di soldi per altri motivi, non esitare a contattarmi per ulteriori informazioni
    E-mail: service.finanza34@gmail.com

    RispondiElimina
  2. Buongiorno, mi scuso per la sintesi. Tante cose mi convincono altre meno. Crudismo vs paleo? Come si spiega l’aumento rilevante della vita media corrispondente allo sviluppo dell’allopatia e dello sviluppo industriale? Sono dubbi che interrogano anche me! Cosa ne pensi tu?
    Grazie

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.