ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

mercoledì 6 gennaio 2016

QUI SI IMPICCANO TUTTI, CAZZO! NELL'INDIFFERENZA PIU' TOTALE!

Anonimo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "PSICOFARMACI E SUICIDIO PER IMPICCAGIONE": 

Ho 25 anni. Una psicologa meravigliosa mi ha aiutata a guarire dall'anoressia due anni fa. Niente farmaci. Solo una persona che mi è stata dietro con cura e attenzione e mi ha finalmente dato le prime regole della mia vita. E sono proprio guarita. Poi in un momento di grande difficoltà emotiva iniziata a marzo 2015 per eventi particolari sono entrata in depressione in sua assenza e il medico di base mi ha prescritto Cipralex e xanax. 

Sonno, debolezza, poi arrivano leggeri benefici nell'umore, come un'anestesia emotiva più che altro. Poi più nulla. Un giorno ho preso tutti i farmaci che avevo insieme, mi ha trovata a letto mia madre in una visita inaspettata e mi hanno fatto una bella lavanda gastrica. Ok, bisogna cambiare qualcosa. 

Mi dimetto da un lavoro assurdo e allora tolgo lo Xanax (è stato un INFERNO. per usare un eufemismo. Un biglietto per l'inferno). Vengo mandata da una psichiatra che mi propone il ricovero in una clinica psichiatrica e al mio rifiuto si limita a raddoppiare la dose di Cipralex - che è anche quella massima. Dopo il sonno iniziale l'effetto è disastroso, non sto leggermente meglio come all'inizio alla prima somministrazione. Sto molto peggio. La psichiatra non mi piace, per come si è posta, per il suo cipiglio con chi neanche conosceva, con la sua struttura di ricovero dopo 5 minuti di colloquio (mia esperienza, non ho dubbi che ci siano figure più sensibili..). 

Ho poi schivato tutti gli altri incontri con lei, ho paura di parlarci. Non sono più io. Ho crisi di rabbia e disperazione, sono irascibile, penso alla morte continuamente, con la scritta verde "uscita di emergenza", come un nastro incastrato. Vedo ora il messaggio qui sopra poco rassicurante di Samuele.. Non riesco a calare, ho paura a farlo da sola, la mia psicologa che è tornata adesso parlerà con la psichiatra e verrà con me all'appuntamento dopo un viaggio che sto per fare da sola, per evitare la tentazione di impiccarmi nell'armadio per ritrovare un po' me stessa.. qualcosa, non so.
Chiara 




Postato da Anonimo in ALIMENTAZIONE E SALUTE di PIETRO BISANTI alle 6 gennaio 2016 12:32



Samuele ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "PSICOFARMACI E SUICIDIO PER IMPICCAGIONE": 

Cipralex, inizio depressione aprile 2015, inizio terapia con farmaco a ottobre con 7 gocce al dì, portate gradualmente fino a 17 gocce al dì, senza che mai il neuropsichiatra allertasse i parenti vicini del pericolo che si poteva correre, a dicembre 2015 breve apparente ripresa psichica e poi il suicidio come da copione. 28 anni e due bimbi piccoli. non si può morire per depressione in pochi mesi. Le autorità cosa fanno??? .... 



Postato da Samuele in ALIMENTAZIONE E SALUTE di PIETRO BISANTI alle 31 dicembre 2015 18:47


RISPOSTA

Cosa posso aggiungere?

Lo urlo da sempre: gli psicofarmaci, ma soprattutto gli antidepressivi SSRI-SNRI trasformano le persone in mostri, che uccidono e si uccidono nove volte su dieci impiccandosi, spesso dopo un primo, falso "miglioramento".

Samuele: nulla potrà riportare in vita sua moglie/la sua compagna (e so che delle mie parole "non se ne farà giustamente alcunché", in quanto il dolore è una cosa troppo personale e il silenzio è l'unica forma di rispetto che io concepisco), ma fino a quando nessuno deciderà di portare eventi come questi in un'aula di tribunale, nulla potrà mai cambiare. Se lei decidesse in tal senso, sappia che io ci sono.

Chiara: STIA MOLTO, MOLTO ATTENTA AI PENSIERI DI MORTE CHE LA ATTANAGLIANO. QUANDO PRENDONO IL SOPRAVVENTO, CI SI IMPICCA COME SE FOSSE LA COSA PIU' NATURALE DEL MONDO. 

Io ci sono, per TUTTI.

Pietro Bisanti

Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO

ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.

Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.