ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

domenica 31 luglio 2016

MADRE 87ENNE PIENA DI FISSAZIONI E PAURE. COSA FACCIO?

LETTERA

Buona sera Pietro è da poco che ti conosco tramite il blog di Valdo Vaccaro. Spero non ti sembrerò maleducata se ti do del tu. Il mio nome è Daniela e ho da esporti un problema un po complesso perché riguarda mia mamma che ha 87 anni. 

Lei soffre da anni di fissazioni e paure che hanno condizionato la mia vita ed ora che è anziana le sue problematiche si sono accentuate. Vorrei prima precisare che in passato ha sofferto anche di depressione accentuata da problematiche familiari piuttosto gravi e da un pesante intervento di by pass.

E quindi è dall'età di 65 anni circa che assumeva farmaci per il cuore, per la pressione, per il colesterolo e per la depressione (efexor 75). Non la potevo più vedere appesantita da tutti quei farmaci, era ormai intontita e perdeva spesso l'equilibrio cadendo ripetutamente e ormai la situazione si era fatta invalidante anche per me.

Cosi a gennaio di quest'anno grazie a Valdo Vaccaro, alle tesine che ho studiato sul suo blog molto gradualmente gli ho tolto i farmaci compreso efexor inserendo nel contempo molta frutta e verdura nella sua alimentazione. Nel giro di un mese e mezzo l'ho liberata finalmente da tutti quei veleni e con grande mia meraviglia notai subito un notevole miglioramento sia nelle capacità cognitive che nel riacquisto dell'equilibrio, dal quel momento non è caduta più. 

Ora però resta il problema psichico e per questo vengo a chiederti aiuto.  
Depressione non ne ha più, però arrivata la sera incominciando verso le 16 circa non vuole essere assolutamente lasciata da sola in casa, lei vive con me e mio marito, ti puoi immaginare il disagio che mi provoca, anche con le sue altre fissazioni tipo: paura di restare sola già detto, paura dei  ladri, bisogno di rinchiudersi la sera presto anche con questo caldo, eccessiva preoccupazione per i cari quando usciamo. 

La notte non si addormenta se prima mio marito non rincasa (perché fa un lavoro serale) al punto da svegliarmi per chiedermi se è tornato. Queste sue paure la rendono troppo invadente nella nostra vita che quasi non abbiamo più privacy.

Io sono quasi sull'orlo della disperazione. Purtroppo abbiamo anche notevoli difficoltà economiche e non posso permettermi di farmi aiutare da una badante. Sto veramente male, anzi stiamo veramente male io e mio marito.  

Considerando che alla sua età non sempre è facile convincerla a non mangiare certi cibi e qui è ormai abituata da anni che le fanno male mi sono rivolta ai fiori di bach e a uno psichiatra (come si dice: a mali  
estremi estremi rimedi). 

Non sono molto contenta di questi rimedi soprattutto dello xanax che gli ha prescritto il medico. Ho infatti letto un  tuo articolo su questo farmaco che mi ha allarmato. Ma come spero hai ben capito la situazione non è facile da gestire anche perché lei mi sottrae molta energia e spesso non riesco a preparare in casa alcuni cibi sani come il pane senza frumento.

Ti voglio sottolineare che lei è molto legata al pane e sarebbe molto difficile disabituarla, lo so che non dovrebbe mangiare cereali, ma fra le due cose la meno peggio e fare in casa del pane senza frumento e senza glutine. 

Cosa faresti al posto mio? Cosa mi  consigli? Se proprio lei non vorrà collaborare con l'alimentazione pensi che  potrà funzionare qualche sedativo naturale erboristico e se sì quale?  

Oppure potrebbe esserci  qualche ansiolitico sintetico meno pesante dello  xanax a mali estremi, uno efficace ma con meno effetti indesiderati? 

Ti  prego dammi una dritta. Amo mia madre e la voglio aiutare a stare bene in  modo naturale ,sarebbe il mio sogno, però cosi io non vivo più ho bisogno anche della mia vita e sento che mi sto ammalando perché se manca la serenità alla base di tutto come insegna Valdo neanche l'alimentazione  vegan-crudista può aiutare infatti cerco di seguirla ma ho sempre acidità causa il nervosismo. 

Nervosismo che mi causa svogliatezza e fame nervosa e mangio quello che mi capita prima, tranne la carne però. 

Spero di essere stata esaustiva  e di averti dato abbastanza informazioni. 

Spero mi  leggerai e mi risponderai presto. 

Ringraziandoti in anticipo per la tua infinita gentilezza ti saluto.
Daniela.


RISPOSTA

Ciao Daniela,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Ti capisco al cento per cento.

Purtroppo i nostri anziani pagano anni e anni di uno stile di vita obbrobrioso con una "vecchiaia" assolutamente orripilante, ove ci si degrada fisicamente e mentalmente.

E poi le loro "colpe" ricadono su chi si prende "carico" di loro.

Ma le cose non devono andare così. Ognuno di noi ha il DOVERE di mantenersi in salute, per vivere al meglio e per non dover "gravare inutilmente" sul prossimo.

Le case di riposo, ormai redditizie quanto aprire un'agenzia di pompe funebri, dovrebbero esistere solo per coloro che a causa di incidenti o altri danni fisici non sono più autosufficienti.

Detto questo, mi permetto di darti questi consigli:

1) Inutile cadere dalla padella alla brace: hai tolto i farmaci velocemente e al contempo non hai migliorato lo stile di vita alimentare di tua mamma. Per questo sono tornate tutte le paure che il farmaco aveva semplicemente nascosto. Quindi è altrettanto inutile imbottirla di ansiolitici. E di ansiolitici LEGGERI non ne esistono. Fanno tutti male.

2) Hai due possibilità: o ti prendi cura di tua mamma al 100%, oppure non te ne prendi cura. Le vie di mezzo servono solo ad incancrenire il problema senza risolverlo. Questo significa che devi prendere una decisione. O ti affidi allo psichiatra e la fai tornare sotto farmaci, oppure, se credi nelle capacità autoguaritive del corpo umano, adotti SENZA RISERVE lo schema alimentare che ben sappiamo e che esclude il glutine al 100%.

La vita vale la pena di essere vissuta ogni istante, anche ad 87 anni.

Sei bravissima e di cuore, ma devi comunque capire che non otterrai risultati con le vie di mezzo, soprattutto a questa età e con i pesanti trascorsi farmacologici di tua mamma.

Quindi, se ti accorgi che per te sarà impossibile aiutarla nel verso giusto, potrai valutare serenamente e senza inutili sensi di colpa di adottare il "male minore", e cioè rimetterla sotto terapia farmacologica.

Mi costa moltissimo dirti questo, ma nella vita ho anche imparato ad arrendermi all'evidenza e che non è possibile aiutare chi non vuole essere aiutato (mi riferisco al fatto che se tua madre non vuole cambiare abitudini alimentari, non puoi obbligarla).

Sono pronto a parlare io stesso con tua mamma, se questo potrà esserti d'aiuto.

Io ci sono

Pietro Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.