ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

venerdì 5 ottobre 2012

GLUTINE, AMIANTO E LINGUA ACIDA

LETTERA

Da giugno ho quasi smesso del tutto di mangiare carne e ho cambiato modo di alimentarmi. A settembre ho notato di non avere più quella leggera sensazione di panico che ha abitato dentro di me da quando mi ricordo. E’ come se qualcosa di storto dentro di me si sia raddrizzato portandomi a camminare dritto. Ho cominciato a togliere proteine animali, ho ridotto drasticamente i latticini nel senso che mangio ogni tanto un pezzo di feta e grana e stop, ho introdotto cose nuove come la quinoa, l’amaranto, non mangio più prodotti industriali e faccio tutto in casa. Premetto che la mia alimentazione è sempre stata piuttosto buona, perché di natura sono attratta più dal cavolo cappuccio rispetto alle lasagne. Il mio fidanzato ogni volta ha la mandibola a terra quando ai buffet io preferisco la carota cruda alla sachertorte.  Sono una divoratrice di insalata da quando ho sei anni, mi mangerei l’erba perché deve avere un gusto delizioso :)
Sto investigando su questa coincidenza di cambio alimentazione – fine dell’ansia.
Però da quando ho cambiato alimentazione c’è qualcosa che non va. Ho un sapore un po’ acido in bocca, molto fastidioso.  E’ possibile che il mio amore spropositato per cipolle, porri e olio di oliva sia in qualche modo nocivo? Io mangio molto crudo e lo condisco con olio e sale (forse esagero un po’ con il sale). Non ho problemi di stomaco né altre cose (ogni tanto mangio troppo orzo/farro/segale/pane integrale bio e sto cominciando a capire che è l’eccesso di glutine che mi blocca l’intestino), ma la lingua è come se fosse un po’ acidula: non ho mai provato questa sensazione così fastidiosa prima. Mi preoccupa perché non si placa.
Ho anche uno sfogo di brufoli in faccia. La mia prima domanda è proprio questa: condire sempre con olio (spremuto a freddo, non industriale, a crudo) fa male?

La mia seconda domanda è di tutt’altra natura, ed è molto semplice: cosa ne pensi dell’amianto? Casa mia ne è circondata, e purtroppo quando sei un cittadino onesto e NON infognato nella politica e nello schifo, tutti i tuoi tentativi e le tue proteste sono equivalenti di un bello zero disegnato su carta.
Sono anni che cerco di capirci qualcosa, ma la disinformazione è potente, ho letto centinaia di documenti ma nulla mi convince. Non capisco se sto rischiando la mia salute o no.

Grazie, se vorrai rispondermi.
Per me sono domande molto serie e dopo aver letto quasi tutti i tuoi post le faccio a te.
Ti chiedo gentilmente di non pubblicare per intero sul tuo blog la mia email, almeno fino alla frase “il corpo ha sempre ragione”: i paragrafi successivi puoi pubblicarli, se ne hai motivo.
Se vuoi pubblicare altre frasi estrapolate dal contesto non ho problemi, ma per favore non l’email intera. Ti ringrazio moltissimo,
Cate


 RISPOSTA

Ciao Caterina,
peccato non poter pubblicare interamente la tua bellissima mail, carica di significato, nella quale sono convinto moltissime persone avrebbero potuto identificarsi e trovare sollievo e risposte.
Veniamo a noi, e cominciamo con i complimenti.
Bravissima per il percorso che stai seguendo, riabituandoti ad ascoltare il tuo corpo, e fornendo ad esso tutto quello che serve.
L'ansia è un sintomo che può sicuramente avere basi di tipo psicologico, ma non dobbiamo mai, mai dimenticare che un intestino in disordine è una delle cause principali dei disturbi mentali che affliggono la moderna società.
Quindi, niente putrefazioni, digestioni virtuose e quindi attenuamento e sparizione dell'ansia: se più psicologi e psichiatri imparassero questa equazione, meno o zero psicofarmaci sarebbero somministrati ai quasi cento milioni di persone nel mondo ogni anno.
Cosa penso poi della psicoterapia? Non la condanno tour cour, anzi, ritengo che il parlare con un altro essere umano sia sempre utile se non indispensabile.
Non mi piacciono le psicoterapie infinite, dove si diventa dipendenti di un'altra persona.
Sono dell'idea che ognuno di noi, alimentato correttamente e supportato senza esagerazioni, debba trovare la propria strada, altrimenti si cade nell'altrettanto deleterio assistenzialismo.
Ora veniamo alle batoste: via il grana, via tutti i latticini. Non devono esistere vie di mezzo.
Le tue ricompense le puoi trovare in un bel riso nero integrale, o in una pizza vegana, ma non in quei cibi che devono sparire senza se e senza ma dalla tua dieta.
Per quanto riguarda la lingua acida....
Non è un argomento semplice, poiché il problema potrebbe annidarsi tanto nella bocca, quanto nell'organismo in sé, dato che non siamo stati ideati a compartimenti stagni, mentre invece abbiamo un corpo che comunica con tutti i suoi componenti in continuazione.
Se hai una situazione della bocca non ottimale, con amalgame e denti devitalizzati, ti consiglio di leggere i miei articoli a riguardo e fare le tue considerazioni.
Sono però più propenso a pensare che si tratti di una chiara crisi eliminativa, dato che da giugno hai cambiato radicalmente alimentazione.
Il mio consiglio spassionato è di ascoltare il proprio corpo, parlandoci, senza spaventarsi di una sintomatologia che non viene a farci del male, ma anzi a toglierci dai guai.
Esempio classico sono i tuoi brufoli: la pelle rimane infatti un organo emuntore di emergenza, allorquando fegato, polmoni e reni sono troppo impegnati a smaltire tossine in eccesso.
Quindi, se vuoi accelerare il tutto, tre bei giorni di digiuno, e poi riparti con un'alimentazione vegana il più crudista possibile, con pensieri positivi e senza preoccupazioni.
Veniamo ora all'amianto.
Sono dell'idea che il corpo umano abbia dentro di sé una grande capacità di adattamento e di auto-pulizia.
Significa che la malattia non è altro che l'incapacità del corpo umano di far fronte alla giornaliera quantità di tossine autoprodotte dagli scarti metabolici in aggiunta a quelle che gli proponiamo più o meno volontariamente.
Quindi, non ho alcuna paura della minuscola particella di amianto che si stacca dal vicino di casa e che poi vado a respirare io.
Sono più preoccupato di un contatto continuo e profondo.
Quindi, se fossi uno degli operai che tornavano a casa completamente ricoperti di polvere d'amianto, lì si mi preoccuperei.
E mi preoccuperei anche se dovessi avere una caldai con la canna fumaria in amianto, oppure dei tubi dove passa l'acqua che poi utilizzo fatti di amianto.
Non mi spaventa, ti ripeto, l'amianto dei tetti degli edifici, in quanto la percentuale che potrei andare ad assumere è controbilanciata dai normali meccanismi disintossicativi del corpo umano.
Senza entrare in allarmismi, magari aggiornami sulla quantità e la tipologia di amianto di cui ti circondi e potremo fare insieme delle valutazioni più precise.
Come disse il chimico Pasteur in punto di morte: "Il terreno è tutto, il microbo è niente", comincia a rafforzare il tuo corpo attraverso uno stile di vita corretto, facendo comunque bene a valutare tutti i fattori che possono disturbarne il perfetto funzionamento.
Veniamo al glutine: come ho già scritto nel mio articolo "CEREALI SI', CEREALI NO" che ti consiglio di leggere, non sono proprio a favore dei cereali, in quanto cibo nato per i granivori e non consumabile dall'uomo nello stato in cui lo si trova.
Penso che l'epidemia di celiaci sia da ricondurre da un lato alle grandi modificazioni genetiche che i cereali, frumento in particolare, hanno subito, con un innalzamento incredibile della percentuale di glutine, dall'altro al fatto che l'uomo è sempre più debole e quindi difficilmente riesce a digerire una proteina collosa e pesante come il glutine.
Il mio consiglio è, per celiaci e non, l'eliminazione totale dei cereali contenenti glutine, e un consumo moderato di quelli che non lo contengono.

Infine, salutandoti, assolvo cipolle, porri e il meraviglioso olio di oliva con formula piena.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.