ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 1 febbraio 2016

UCCIDE I SUOI DUE FIGLI, TENTA DI AMMAZZARE LA MOGLIE E SI BUTTA IN UN POZZO: LA "PROFEZIA" DI PIETRO BISANTI SI "AVVERA"

30 gennaio 2016
Perugia, uccide i due figli di 9 e 13 anni e si suicida gettandosi in un pozzo
Tragedia familiare a Vaiano, dove un 58enne ha accoltellato a morte i suoi due bambini, un maschio 

19:59 - Ha ucciso i suoi due figli di 9 e 13 anni, Giulia e Hubert, e poi si è gettato in un pozzo, nel cortile dietro la sua casa. La tragedia è avvenuta a Vaiano, una frazione di Castiglione del Lago (Perugia). L'uomo, 58 anni, ha accoltellato alla gola i due ragazzini e ferito la moglie prima di suicidarsi. A dare l'allarme è stata la mamma dei bambini, che è riuscita a salvarsi rifugiandosi dai vicini di casa.


Prima di uccidersi l'uomo, Maurilio Palmerini, avrebbe urlato: "Vi rendete conto che cosa ho fatto ai miei bambini? Ora mi butto".

L'omicidio dei figli e la fuga della moglie - I carabinieri di Città della Pieve hanno sequestrato il coltello, ritenuto l'arma del duplice omicidio: il maschietto, Hubert, sarebbe stato colpito quando era ancora in camera da letto, la sua sorellina, Giulia, nella sala da pranzo. La mamma, Caterina, 47 anni, di origine polacca, è riuscita a fuggire in casa della vicina, dopo che il marito aveva tentato di accoltellarla e da lì ha chiamato i soccorsi.

All'arrivo dei soccorsi l'uomo si è buttato nel pozzo - In pochi minuti sono arrivati sul posto una pattuglia dei carabinieri e, dalla vicina Castiglione del Lago, un'ambulanza del 118. Maurilio Palmerini era nei pressi del pozzo e a nulla sono valsi i tentativi dei soccorritori di evitare che si gettasse di sotto. Il medico del 118 ha constatato la morte dei due figli della coppia. Poi sono intervenuti i pompieri per tirare su dal pozzo il cadavere di Palmerini.

Forse la depressione alla base della tragedia - Nulla ancora trapela sulle motivazioni del gesto dell'uomo, attualmente disoccupato e definito da chi lo conosceva "una persona perbene". Forse la causa della tragedia deve essere ricercata nello stato depressivo di cui soffriva negli ultimi tempi, come ha riferito una vicina di casa.

Fonte www.tgcom.it


COMMENTO

Avete bisogno, come San Tommaso, di "vedere" e "toccare" con mano l'enorme tragedia causata dagli psicofarmaci, e soprattutto dagli antidepressivi SSRI ed SNRI?

Il "piatto è servito": aprite gli occhi, guardatevi attorno con spirito critico e capirete finalmente quanto queste demoniache molecole stiano trasformando gli esseri umani che le assumono in mostri degni del più blasonato film horror.

E il mondo è permeato fino al midollo di una ignoranza colossale.

Si trovano mille "scuse" ad avvenimenti che non possono averne.

Era depresso per la mancanza di lavoro... gli stavano pignorando la casa... non poteva più mantenere i propri figli e si sentiva inadeguato...

Tutto questo, per i nostri lobotomizzati giornalisti e per l'ancor più imbesuita opinione pubblica, è sufficiente per sterminare i propri figli, cercare di ammazzare la propria moglie, e poi buttarsi in un pozzo.

E se questo povero Uomo, vittima di un sistema psichiatrico marcio fino al midollo, non si fosse suicidato, sarebbe stato destinato a una vita da psicorecluso, imbottito di merda per tutto il resto della sua vita.

La battaglia epocale tra il bene e il male continua. 

Il male "laureato" che veste un camice bianco e che con gentilezza e voce pacata ti sussurra: "Prenda questo e starà meglio"....

Che l'Universo vi maledica!

Pietro Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.

5 commenti:

  1. Si verificano tanti casi di omicidio-suicidio specie in famiglia, sono anni che assistiamo a queste tragiche vicende, però non si va a fondo della questione, anche io sono d'accordo con Pietro, la causa c'è sono psicofarmaci che tolgono il contatto con la realtà...come può un uomo dotato di sentimenti riuscire a trovare la forza di un gesto del genere
    e purtroppo sembra che le istituzioni preferiscano lasciar correre...l'opinione pubblica semplice e pecorona, anestetizzata dalle notizie, non reagisce con senso critico...
    anche ad Acquapendente, Viterbo, 3 anni fa è successo un caso di un uomo che ha ucciso il figlio, la moglie e poi si è suicidato....il sindaco ha detto che era una brava persona, si sa che era in cura per problemi psichiatrici a Siena
    la gente ha rimosso, per me è sbagliato rimuovere bisogna ragionare sulle cause...

    RispondiElimina
  2. Da quando conosco il tuo blog ed il forum,

    cerco sempre approfondimenti a queste notizie, spesso su quotidiani locali.
    E nove volte su dieci le persone coinvolte in tali, efferati delitti, erano in cura per depressione presso centri di igiene mentale, imbottiti di psicofarmaci.
    Così è per il mostro di Pozzuoli che ha dato fuoco alla sua compagna incinta di otto mesi: cocainomane e sotto psicofarmaci.
    Così è stato per un marito di Brescia, che ha accoltellato la moglie e poi si è schiantato in auto sull'autostrada. Era depresso ed in cura anche lui.

    La realtà è sotto i nostri occhi, occorre solo prestarvi attenzione, anziché guardare senza vedere.

    RispondiElimina
  3. Mi sembra un po' troppo facile è inutile dare la colpa a medici e farmaci per una tragedia del genere....addirittura la profezia, mi pare troppo....

    RispondiElimina
  4. Io vorrei tanto che dei medici si proponessero come cavie,
    che prendessero psicofarmaci per valutarne da soli gli effetti.
    Ma non prendete più psicofarmaci, il nostro ministro sta per coltivare la canna!!!!
    Ma va.......

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.