ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Igienista alimentare specializzato in ambito giuridico-psichiatrico (NOTA BENE: L'Igienismo è uno stile e filosofia di vita e NON una specializzazione in ambito medico), già maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

giovedì 7 dicembre 2017

ADOLESCENTE CHE MANGIA VERAMENTE DI MERDA, PSICHIATRIA DISTRUTTIVA AL MASSIMO E PERSINO L'ESORCISTA

LETTERA

Buongiorno,

Mio figlio **** all'età di 17 anni ha affrontato il suo primo ricovero presso un reparto psichiatrico, diagnosi: schizofrenia..Un passato di un ragazzo normale, anche se già da piccolo aveva avuto diversi tic ma tutti risolti. 

Ossessioni, deliri, voci, atti violenti in famiglia, scappato da casa e tanto altro che non ricordo.
Al primo ricovero ne sono seguiti altri e oggi  **** ha 21 anni .

Da diversi mesi è ricoverato in una clinica convenzionata in attesa di entrare in comunità. Segue una terapia farmacologica piuttosto consistente (non ho ora i nomi dei farmaci che ha cambiato svariate volte perché senza effetti ) e, devo dire che è di sicuro più presente a sé stesso ma non riesce a fare nulla. Nel migliore dei casi dorme, quando è sveglio passeggia incessantemente. 
Ha manifestato più volte il desiderio di suicidarsi ingerendo sostanze tossiche ma siamo sempre intervenuti con tempestività. 

Con lui ho tentato un po' di tutto; la sua prima manifestazione l'ha avuta dopo aver partecipato ad una seduta di meditazione e ad un corso per diksha giver, che è una sorta di passaggio di energia mediante l'imposizione delle mani. Dopo questo corso c'è stato il cambiamento totale. È vero che di natura è ansioso, ossessivo, suggestionabile ma tutto questo sembrava gestibile da lui, almeno in apparenza.

In seguito al corso, come dicevo, ho intrapreso diverse strade. Ho sottoposto ***** ad esami genetici e per il controllo dei metalli pesanti dal professor ******. Metalli pesanti nulli ma dagli altri esami genetici è emerso che l'enzima glutatione è assente.

Ha cominciato così una dieta di integrazione di glutatione ma senza risultati. Ha fatto sedute di psicoterapia e bioenergetica ma anche in questo caso i risultati erano nulli. In quel periodo non assumeva farmaci e i suoi comportamenti erano, per noi in famiglia, (ho altri 3 figli) insostenibili. 

Abbiamo tentato anche con il prete esorcista ma gli effetti positivi duravano poco. Tra un ricovero e l'altro da circa un anno assume la terapia farmacologica in maniera continuativa anzi, a suo dire, ne è diventato dipendente. 

Devo aggiungere inoltre che, dal punto di vista alimentare, **** ingerisce di tutto. Quando si ritirò dal liceo a 17 anni era in preda ad una fortissima acne su viso e spalle di cui porta ancora i segni e mangiava qualsiasi cosa. 

In famiglia seguiamo una dieta basata su frutta, verdura e legumi. Conosco l'importanza della dieta igienista e delle pratiche ad essa annesse. Anche ***** ne ha sentito parlare e, spesso, si impone un digiuno a modo suo ma finisce spesso con una flebo infilata nel braccio. 

Oggi, come accennavo all'inizio, **** è in clinica in attesa di una comunità. In famiglia non siamo in grado di gestire questa sua problematica  (io e mio marito ci stiamo anche separando in questo periodo); gli altri figli sono terrorizzati dall'ipotesi di un suo rientro dopo tutto quello che hanno vissuto, compreso mio figlio più piccolo che ora ha 11 anni. 

Sarebbe un sogno pensare di poter aiutare **** in una struttura in cui si segue un regime alimentare giusto, dove possa diminuire progressivamente il carico farmacologico e fare sedute di psicoterapia per affrontare i suoi mostri interiori ma..esiste un posto così? 

Io non lo conosco. Secondo lei, come posso procedere in questo percorso per aiutare ****** a recuperare la sua condizione di normalità? 
La ringrazio per la sua attenzione.
Lettera firmata


RISPOSTA

Buongiorno Anonima,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

La mia idea rimane sempre la stessa, unica, sola e GRANITICA: il nostro corpo NON è un sacco dell'immondizia, e non si può pensare di ingurgitare, inalare ed avere iniettata qualunque tipo di porcheria alimentare/chimica/farmacologica facendola "sempre franca".

Lei non mi ha precisato se suo figlio facesse un uso anche sporadico di marijuana e/o se fumasse anche le "semplici" (ma tanto dannose) sigarette.

Le specifico questo perché tabacco e spinelli sono la PRIMA CAUSA di distruzione fisica e mentale dei nostri figli...

Tornando a quanto è accaduto a suo figlio, non ho molti dubbi sul fatto che le esperienze fatte durante i suoi pseudo-corsi possano essere state la goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo: in pratica, tutto lo schifo che suo figlio ha messo dentro al suo corpo sin dalla nascita (vaccini, antibiotici etc...) ha trovato un "detonatore emozionale" che lo ha fatto letteralmente esplodere a livello mentale.

Le avvisaglie però c'erano state: l'acne, come qualunque manifestazione cutanea, ha alla base l'intossicazione interna dell'organismo, che utilizza la pelle come organo emuntore (cioè di esplusione), segnale di un corpo intossicato.

Sicuramente ci saranno state altre avvisaglie...

Avete poi cercato di "tamponare" il problema con improbabili integrazioni alimentari, che certo non risolvono il problema, arrivando persino a contattare un esorcista...

Ma ci rendiamo conto della follia di tutto questo?

Un organismo INTOSSICATO manifesta un "doveroso" malfunzionamento a livello mentale, e voi portate vostro figlio dall'esorcista?

Per poi farlo finire in Psichiatria, ove lei dice di "trovarlo presente a se stesso"... però tenta un giorno sì e uno no di suicidarsi ed è completamente rincoglionito dai farmaci.

Sembra un film dell'orrore ma purtroppo è una realtà ormai diffusissima.

Ora, da igienista ho solo una soluzione, che si chiama riequilibrio TOTALE del corpo e della mente.

Vanno sradicate le cause tossiche/alimentari/psicologiche/emozionali alla base dei problemi di suo figlio, e questo può avvenire solo cominciando uno scalaggio graduale e costante dei farmaci abbinato a una ALIMENTAZIONE impeccabile, virando con altrettanta gradualità verso un vegancrudismo ad altissimi livelli di frutta, a bassissimi livelli di grasso, eliminando IMMEDIATAMENTE i due distruttori principali della salute mentale: glutine e caseina.

Questo è l'inizio, e man mano che suo figlio riacquisterà lucidità si potrà lavorare sul piano emozionale e su qualunque altro aspetto psicologico/organico che man mano affiorerà.

Purtroppo in Italia NON esistono centri dove si applichino con rigore i principi dell'Igienismo naturale. Bisogna quindi prendere in mano la situazione, anche a livello giuridico, in prima persona.

Solo il corpo di suo figlio può guarire se stesso. Niente altro.

Pietro Eupremio Maria Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.
















1 commento:

  1. Ma non ti rendi conto che sei ridicolo?

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.