ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Igienista alimentare specializzato in ambito giuridico-psichiatrico (NOTA BENE: L'Igienismo è uno stile e filosofia di vita e NON una specializzazione in ambito medico), già maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

domenica 10 dicembre 2017

"RIMUGINO SEMPRE IL PASSATO. NON RIESCO A VIVERE IL PRESENTE": PSICOFARMACI, SIETE SEMPRE VOI

LETTERA

Salve Pietro, le racconto la mia storia nel modo più breve possibile.....all'età di 27 anni mi sono ricoverato io di mia volontà a casa di cura ****** per un forte esaurimento nervoso..tutto questo ovviamente dietro aiuto di uno psichiatra privato. 

Non sapevo e non sono stato assolutamente informato dei rischi a cui sarei andato incontro...cioè la schiavitù ai farmaci che non sono più riuscito a dismettere....una volta fuori dal ricovero della durata di 20gg ho preso zyprexa 10mg ...poi cambiando psichiatra ne ho provati altri di farmaci ..per poi finire dal 2006 all'abilify 5mg fino ad ora

Ho 44 anni e nell'anno in corso ho provato la dismissione ma non riesco a smettere x più di un mese. I sintomi mi preoccupano molto, non riesco a fare altro che rimuginare sul passato cercando di capire e rielaborare e ripensare a episodi brutti della mia vita. 

Lo faccio a tal punto da non riuscire a vivere il presente e mandare avanti le cose di tutti i giorni....tanto che sono costretto a tornare a riprendere il farmaco. Mi dia il suo parere e se è possibile risolvere il problema....

Grazie.

Lettera firmata


RISPOSTA

Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Lei immagini il suo corpo come un complesso sistema biochimico autoreferente ed autoguarente e lo paragoni ad un sofisticatissimo computer.

Immagini se ogni giorno qualcuno si mettesse ad inserire dei codici binari che vanno in conflitto con tutti i programmi in esecuzione: il disastro è servito.

Il suo cervello è formato da 100 miliardi di neuroni che si interfacciano con tutto il resto del corpo, e la "moderna" Psichiatria ha l'ardire di affermare che una sostanza chimica al 100%, il cui funzionamento - da bugiardino - è tuttora sconosciuto, possa interagire "sapientemente" con la tale complessità della nostra macchina andando ad aggiustare selettivamente solo quello che vogliamo noi.

Le sembra possibile?

Io dico di NO, ed infatti la sua orribile situazione, similare a milioni di persone del mondo, è "semplicemente" la causa diretta di tutta la merda chimica che lei sta assumendo da tempo immemorabile.

Lei non scrive le motivazioni per cui si è fatto ricoverare per la prima volta, ma spessissimo le manifestazioni psichiatriche altro non sono che fortissimi segnali che il corpo manda per indicare una forte intossicazione psicologica/organica/spirituale: in pratica si pensa, si mangia e si respira in maniera incompatibile con la nostra macchina-uomo.

Ora, tutti i sintomi che sente quando tenta di dismettere tutto altro non sono che l'astinenza (e quindi la successiva reazione disintossicativa) che il corpo mette in atto allorquando, privato della sostanza che lo "disturbava", prova a ricominciare a trovare un equilibrio senza di essa.

Il suo continuo rimuginare e pensare al passato è la NORMA quando la biochimica cerebrale è talmente alterata da non riuscire a produrre quelle minime sostanze chimiche che possano garantirle un equilibrio psicofisico: siamo fatti di chimica, non dimentichiamolo MAI.

Io, da igienista, vedo solo una via d'uscita, che deve puntare sulla dismissione lenta e graduale di un farmaco alla volta e la virata, con la medesima gradualità, verso un'alimentazione finalmente COMPATIBILE con il nostro corpo, che è quella, a mio umile parere, vegancrudista, ad altissimi livelli di frutta e a bassissimi livelli di grasso.

Solo la costanza nel progredire ogni giorno verso uno stile di vita finalmente CORRETTO, assieme alla capacità di affrontare le crisi eliminative può portare a una guarigione vera, concreta e DEFINITIVA.

Tutto il resto è per me aria fritta, un imbottirsi di merda fino alla morte.

Io sono qui

Pietro Eupremio Maria Bisanti
Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.




















Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.