ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 17 ottobre 2011

I DELICATI MECCANISMI DELLA SESSUALITA'

LETTERA DEL LETTORE


Gentile Signor Pietro,
spero che questa mia lettera La raggiunga.
Leggo sempre con tanto interesse la Sua bellissima spiegazione di come in questo mondo le cose, anche quelle più semplici, vengono manipolate dall'alto per farci credere in una realtà fasulla e priva di compassione.
Le scrivo un messaggio per trattare di un argomento un pò delicato.
Mio figlio R.
Sono una madre forse troppo apprensiva ma se esiste qualcosa che posso fare non vorrei lasciarla intentata.
Vede R. ha 21 anni; è un ragazzo sano nel senso che mangia abbastanza bene (quando sono io a preparare i pasti di cui si nutre).
Uso tantissima verdura cruda, cotta, mi sforzo di preparare grandi macedonie che consumiamo tutti in casa con molto piacere.
Preparo per colazione sempre una premuta d'arancia fresca, caffè (lo so che fa male ma mio marito, mio figlio e mia figlia non iniziano la giornata senza!) e del pane integrale con Margarina (non uso mai il burro) e delle confetture fresche.
Durante la giornata mangiano tutti fuori (so che di solito si nutrono malissimo ai fast food o affini ma sono fuori il mio controllo cosa potrei fare?!)
Alla sera mi sforzo di far mangiare loro del riso o della pasta con salse molto semplici (pomodori che coltivo), basilico e aglio oppure con dei funghi, degli asparagi o affini e tanta frutta.
Da circa due mesi la vita di mio marito e mia si è rivoluzionata quando, lo scorso Agosto, nostro figlio secondogenito R. ci ha detto di essere gay.
E' stato un fulmine! E' stato un momento in cui la nostra vita è rimasta sospesa come nel vuoto ed ancora non ci siamo del tutto ripresi.
Non mi fraintenda La prego. Non sono una bigotta. Però credo che il cibo moderno, pieno di ormoni per la crescita e schifezze del genere, forse hanno influito.
Non è una questione di religiosità ma di puro buon senso e spirito "naturale". In natura ci sono uomo e donna non per caso e non per far sì che gli uomini vadano con uomini  e le donne con donne.
Secondo Lei può esistere qulache connessione tra le due cose? Posso in qualche modo influire su questa "tendenza" di vita?
Il cibo ha una responsabilità?
Spero possa aiutarmi.
Ho notato che Lei pubblica le lettere dei Suoi lettori sul Blog; se lo ritiene necessario può usare questa mia con la preghiera (spero comprenda) di cambiare i nomi propri in causa.
La ringrazio molto per la Sua attenzione.
Spero davvero riesca ad aiutarmi.
Saluti.
Lettera firmata

RISPOSTA

Grazie anzitutto di questa lettera, carica di emozione e scritta da una persona che ha sicuramente imparato a chiedersi il perché delle cose.
Non è la prima volta che mi capita di discutere su tale argomento, ma è la primissima che lo farò pubblicamente in un blog.
Non ho alcun timore a esprimere quello che penso, anche se so che potrebbe scatenare polemiche infuocate.
La risposta secca al suo quesito è: SI', il cibo e altre sostanze possono influire sui meccanismi celebrali e quindi sulla sessualità di ogni individuo.
Come diceva Ippocrate, siamo anima e corpo, una indissolubile dell'altra, e quindi ci nutriamo tanto di esperienze quanto di cibo materiale: abbiamo bisogno di entrambi per vivere e per formarci correttamente.
Ma uno è complementare all'altro e devono andare di pari passo in modo da poterci sviluppare perfettamente e armoniosamente.
La gioia, la tristezza, l'appetito e tutti gli altri aspetti della nostra vita possono essere influenzati tanto da fattori esterni quanto da disarmonie fisiche.
Pensiamo al rilascio di endorfine a livello celebrale quando riceviamo una bella notizia, e invece alla depressione causata magari da una tiroide che funziona male: nel primo caso il nostro corpo reagisce a uno stimolo esterno, nel secondo funziona male a causa di un problema organico interno.
Avete mai notato come rapporti con transessuali e cocaina vadano di pari passo? E la spiegazione è relativamente semplice.
La cocaina, stimolando continuamente i recettori della dopamina, neurotrasmettitore che regola la risposta al piacere in generale, li rende piano piano meno sensibili, e quindi il malcapitato di turno per continuare a provare soddisfazione da una vita sessuale va in cerca di emozioni forti, sicuramente fuori dalla natura umana.
Moltissime altre manifestazioni di sessualità spinta come il farsi legare in maniera pericolosa, quasi al soffocamento, nascondono spesso l'utilizzo di sostanze stupefacenti.
Ma senza arrivare alle sostanze stupefacenti, moltissime sostanze di uso comune possono alterare in maniera deviante la libido.
L'"innocentissimo" zucchero bianco, con i suoi sbalzi glicemici, è una delle sostanze "legali" che più influisce con la produzione ormonale.
Senza polemica, e con la massima apertura mentale e rispetto, vi siete mai chiesti come mai un omosessuale si riconosce il più delle volte da lontano, a causa delle movenze, della cadenza della voce, del modo di porsi praticamente femminile?
E lo stesso vale per una lesbica, che moltissime volte ha aspetti fisici prettamente maschili.
Non dico che questa sia la norma, ma sono particolarità che non possono non essere prese in considerazione.
Quindi, non possiamo negare che la nostra sessualità dipenda sia dal nostro vissuto che da delicatissime e sconosciute reazioni fisiche legate alla produzione degli ormoni maschili e femminili.
Potete essere cresciuti con la migliore educazione del mondo, essere uomini eterosessuali, ma se venite riempiti di estrogeni in endovena dalla mattina alla sera, sicuramente vi crescerà il seno e le donne smetteranno di interessarvi.
Al contrario, se siete donne eterosessuali e venite riempite di testosterone, sicuramente i caratteri femminili si atrofizzeranno, vi crescerà la barba e non proverete più attrazione per gli uomini.
Questo per far capire che anche il cibo, che il contatto più intimo che un essere vivente ha con una sostanza, può avere la sua influenza sull'umore, sulla voglia di vivere, sul fisico, e quindi anche sulla sessualità di ognuno di noi.
La carne di oggi, carica di estrogeni all'inverosimile, può senza ombra di dubbio influenzare la sessualità in persone che ne siano particolarmente predisposte.
D'altronde, ingerendo la carne, si ingeriscono gli ormoni che sono stati dati agli animali per crescere più velocemente.
Il citato zucchero bianco, unito alla marea di sostanze chimiche che ormai fanno parte dell'odierna industria alimentare, possono influire sui delicati meccanismi celebrali, andando di fatto a sballarli, provocando reazioni che sono a noi sconosciute.
Ma se un antidepressivo influisce sull'umore, e un ormone è capace di far crescere il seno a un uomo, è palese che una sostanza chimica contenuta in un alimento possa fare altrettanto, arrivando in molti casi a trasformare la sessualità di una persona etero.




1 commento:

  1. Caro Pietro,

    qui devo contraddirti, e meno male, perché essere sempre d'accordo con ciò che scrivi sarebbe un pessimo segnale! :-D

    Sai chi è un omosessuale? E' una persona che in una vita precedente era donna, ed in questa vita si è ritrovato con una fisicità maschile. Poiché mantiene un attaccamento psicologico o astrale con la sua precedente incarnazione, non si accetta con i caratteri sessuali attuali, e vive come una dicotomia insopportabile il suo stato presente.
    Lo stesso vale per una donna che non si riconosca in un corpo femminile, ma senta il bisogno di trasformarlo in un corpo maschile, oppure che sia attratta da altre donne.
    Non penso proprio che l'alimentazione influisca sulla tendenza omosessuale, ci sono cause molto più profonde, invisibili, sconosciute ai più, tanto è vero che i ragazzini imbottiti di vitello e pollo pieni di ormoni, sviluppano mammelle femminili, ma mica diventano transessuali!

    Basterebbe un po' di Conoscenza di ciò che è un essere umano, dei suoi corpi fisici e non fisici, di ciò che sono il Corpo Astrale ed il Corpo Mentale o Causale, in pratica tutte quelle informazioni sull'Uomo che il sistema di potere e controllo chiamato religione ha fatto in modo di azzerare per dominarci meglio.

    Inoltre, ognuno di noi ha una parte Yang, maschile, che corrisponde all'emisfero sinistro e governa la parte destra del corpo, ed una parte Yin, o femminile, che corrisponde all'emisfero destro, e governa la parte sinistra del corpo. Raggiungere l'equilibrio fra i due emisferi, l'alternanza di funzionamento delle due parti a seconda delle circostanze e l'integrazione delle medesime, produrrebbe individui sereni, equilibrati, felici. L'essere umano in equilibrio fra le due parti è un essere Realizzato.
    L'Essere Umano è meraviglioso, se solo conoscesse se stesso, come affermava Socrate, potrebbe realizzare cose impensabili, anziché preoccuparsi di cambiare vettura, pagare il mutuo, giocare alla play-station, come se fossero gli unici scopi nella vita.

    "La Consapevolezza e la Bellezza salveranno il mondo".
    Con grande stima.
    E.

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.