ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 20 agosto 2012

DENTI DEVITALIZZATI: VIA I CADAVERI DALLA BOCCA

Per molte persone non serve spostarsi per andare al cimitero: è proprio lì, dentro la nostra bocca, e ce lo portiamo ovunque andiamo.
La questione dei denti devitalizzati è un altro controsenso allucinante della medicina allopatica.
In pratica, pur di salvare il moribondo dente, lo si tramuta in un dente-zombie, ancorandolo persino con un perno per togliergli dalla testa anche la benché minima idea di lasciare autonomamente la vostra bocca.
Le foglie morte cadono, un frutto maturo cade, una falange in cancrena finirà per staccarsi dal resto del corpo...ma per i denti no...quelli, anche morti, vanno tenuti in bocca, costi quel che costi.
Nessuno nega che entrino in gioco altri fattori, quali l'estetica, la funzionalità masticatoria, e quindi il benessere globale dell'organismo; ma non si può nemmeno trascurare il fatto che, volenti o nolenti, costringiamo un pezzo di noi ormai morto e in decomposizione a non staccarsi dal resto del corpo come naturalmente accadrebbe, con tutte le nefaste conseguenze del caso.
Pensate infatti che la mancanza di dolore proveniente da un dente devitalizzato sia garanzia che è tutto a posto?
Ma manco per sogno...
Un dente devitalizzato, che è praticamente un dente al quale viene asporatata la polpa, che è la parte che contiene vasi sanguigni, terminazioni nervose etc...sigillando poi il tutto, rimane senza ombra di dubbio una parte morta, soggetta quindi nel tempo a un processo di necrosi.
E sigillare il dente devitalizzato non permette un suo completo isolamento dal resto del corpo, con la conseguente formazione di batteri che lì si insinuano, e che si tramutano spesso in batteri capaci di vivere in assenza di ossigeno, e quindi estranei e dannosi al nostro organismo.
Cosa succede quindi realmente all'intero organismo in presenza di uno o più denti devitalizzati?
Nulla, se il corpo e il sistema immunitario hanno energie sufficienti per arginare la continua ondata di tossine continuamente prodotte da questi batteri.
Il disastro, se il corpo è già lì per lì per cedere, e non ha la forza di reagire.
Ecco che appaiono quindi tutti quei sintomi che possono dire tutto o niente, ma che devono essere interpretati.
Stanchezza cronica, eccessiva magrezza, e moltissimi altri sintomi anche di natura psichiatrica possono e devono essere ricollegati alla propria bocca.
Via la lobotomizzazione, e vediamo le cose per quello che sono.
L'organismo deve essere osservato in maniera olistica, e non a compartimenti stagni.
Se un sistema immunitario che giornalmente riceve pasta alla carbonara, caffè, merendine varie, porchetta, salamella e chi più ne ha più ne metta è anche costretto a utilizzare giornalmente energie per eliminare potenti tossine prodotte dai batteri presenti nei denti devitalizzati, il crack è alle porte.
E la depressione può essere un sintomo la cui causa va ricercata in bocca, e non nella testa.
I denti sono una parte delicata, molto vicini al cervello, irrorati di sangue e di nervi, e il sistema nervoso può risentire di uno o più pezzi di cadavere che vanno in putrefazione.
Chi ha denti devitalizzati provi a passarci sopra il filo interdentale, e si accorgerà che quasi tutti (a meno che non sia recentissimo) fanno cattivo odore, segno che la presenza di batteri anaerobi è in atto.
La soluzione?
Senza correre dal dentista a farvi togliere tutti i denti, monitorate attentamente la vostra bocca.
Come per il discorso delle amalgame al mercurio, già qui trattatato, i denti devitalizzati vanno tenuti sotto controllo, anche se, senza girarci intorno, l'estrazione e la successiva asportazione di una piccolissima parte di osso sono la migliore soluzione.
Prima di farvi dire che siete pazzi, abbandonate la vostra alimentazione da onnivori lobotomizzati, bonificate la vostra bocca da denti devitalizzati ed amalgame, e poi ne riparliamo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.