ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 1 giugno 2015

FIORI DI BACH, OMEOPATIA, UN MILIARDO DI FARMACI: PSICHIATRA, FAMMI VOMITARE PER PERDERE PESO!

LETTERA


Ciao Pietro, sono *****, ti ho scritto ieri. In attesa di ricevere il tuo libro volevo raccontarti un po' di me. Dal che io ricordi sono sempre stata male, sin da adolescente, anche ricordo bene un evento che mi fece precipitare...ero molto legata a mio padre e mi sentii rifiutata da lui, proprio in un momento così delicato come l'adolescenza...in più ebbi la sensazione che preferisse mia sorella...passò l'intera adolescenza con lei, escludendo me dal loro rapporto.. .immaginati le conseguenze sulla mia autostima e sulla mia sicurezza in campo affettivo...se poi aggiungi che mia sorella era molto carina e piaceva praticamente quasi a tutti, ecco che la frittata è fatta....come minimo, un senso d'inferiorità grosso come una casa.

Da allora il mio carattere cambiò anche se lì per lì non ne vidi il nesso...ricordo anche i frequenti pensieri di suicidio, la forte chiusura, l'enorme disistima, soprattutto a livello fisico...non so come ho fatto a superare quegli anni ma ce l'ho fatta, senza farmaci...del resto la mia famiglia dormiva, nessuno si accorgeva di cosa mi accadeva dentro...un po' di risentimento ce l'ho...

A 23 anni, stanca di star male, provai ad andare da una psicoterapeuta...non l'avessi mai fatto...io, tendente all'ossessività, a causa di un suo "innocente" commento sulla mia vita sentimentale, entrai nella spirale delle ossessioni...rischiai di nuovo il suicidio, per ben due volte...e lì ebbi il mio primo approccio coi veleni...xanax al bisogno e zoloft...ma nella beata ingenuità non mi fidavo di tali farmaci e li scalai da sola, facendo forse peggio che meglio, tuttavia ero più sana allora di ora, che invece mi imbottisco di farmaci, convinta mi facciano bene (e per far stare tranquilli coloro che dicono di volermi bene).

Tuttavia allora mi si aprì un mondo, che prosegue tuttora, e che forse è il vero che mi ha salvato la vita...mi sono avvicinata alla medicina alternativa, fiori di bach in primis, e poi aura-soma e altre...inizialmente data anche la giovane età feci un po' un calderone, provai anche l'omeopatia ed altre cose...adesso però ho raggiunto una tale padronanza che mi permette di curarmi da sola (a parte l'omeopatia).

Forse è proprio questo aspetto che mi ha salvato, non gli psicofarmaci. Nel tempo però, tranne brevi miglioramenti, i miei problemi non si risolvevano...fino a che arrivai al culmine, alla crisi più grave della mia vita, che mi ha portata ad assumere farmaci continuativamente, da ben sei anni. Fui preda di una forte ossessione, la stessa di anni prima, e non riuscendo a liberarmi la mente da ciò che mi faceva tanta paura, nella confusione scappai di casa...per ben 10 giorni e tentai il suicidio...ovviamente, di nuovo "a fin di bene" poi venni portata con la forza dallo psichiatra...e meno male che non mi hanno fatto un tso, anche se è come se lo fosse...zyprexa e sereupin...grandi dormite, la mente che si chiariva, ossessione andata via come per magia....in compenso 20 kg in pochi mesi...provai a toglierli da me, i farmaci...nell'ignoranza di allora non capii che il mio sprofondare di nuovo nel baratro non dipendeva da me ma proprio dai farmaci dismessi...quindi nuove cure su cure...pensa che un certo farmaco addirittura mi faceva svenire....pensa che ho preso i farmaci anche in gravidanza...pensa che in gravidanza mi è venuto il diabete io che non ne avevo mai sofferto e poi l'ipotiroidismo...non voglio dilungarmi oltre...

Adesso diciamo che sto bene, a parte questi chili in più, e perciò ho paura a togliere i farmaci, paura degli effetti collaterali della dismissione...adesso prendo litio 150 mg due volte al dì, sertralina alle dosi massime (200 mg) e abilify 5 mg...pensa che per qualche giorno non ho preso la sertralina e già sentivo...il panico, forte irritabilità, un inizio di depressione...ho chiesto aiuto al mio psichiatra e lui tentenna sempre, sembra proprio non voglia togliermeli...mi considera una perfetta demente mentre invece sono una persona, senza falsa modestia, molto intelligente e acuta....perché rovinare questa mia originalità con delle porcherie?

Da settembre ho preso anche il Topamax, lui mi diceva per aiutarmi a dimagrire...certo, mi veniva sempre da vomitare!!Però mi ha funzionato da antidepressivo...il mese scorso però siamo riusciti a levarlo. Almeno quello. Ora vorrei provare col resto...ed avvicinarmi, sempre gradualmente, anche ad una alimentazione migliore...non mangio bene, affatto...ma voglio imparare a prendermi cura di me. Potresti aiutarmi con la dismissione dai farmaci? Tanto lo psichiatra non mi aiuterà. Grazie

Lettera firmata


RISPOSTA

Ciao Anonima
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi.

Via anzitutto la lobotomizzazione, e vediamo le cose per quello che sono.

La tua storia rappresenta in maniera emblematica la disfatta totale e planetaria della moderna Psichiatria, arrivando a prescriverti il Topomax per farti dimagrire, dato che eri ingrassata a causa dello Zyprexa.

A causa di questa farabutta Psichiatria hai più chimica che sangue nelle vene, e ti hanno persino fatto venire il diabete (informati sulle migliaia di class action fatte negli Stati Uniti contro la casa farmaceutica che produce lo Zyprexa, proprio a causa dei danni di quest'ultimo riguardo al diabete).

Questi farlocchi dottori, senza minimamente scalfire le cause organiche/fisiche/psicologiche alla base del disturbo in atto, cominciano con un farmaco, per poi prescriverne uno dopo l'altro, per contrastare a vicenda gli effetti collaterali, che rimangono effetti a tutti gli effetti (scusate la cacofonia).

Ti hanno trasformato in una balena zombizzante che crede di stare bene, ma che in realtà è addormentata da queste pillole demoniache, e te ne sei ben accorta quando hai cominciato a scalare solamente la sertralina.

Che caspita di vita è questa? Diabete, senza emozioni, ingrassata di decine di chili.

È questa la vita che vuoi?

Perdonami se sono duro, ma il mondo è sempre più schiacciato dagli psicofarmaci, e bisogna parlare chiaro alla gente.

Ora, tornare indietro è possibile ma è uno sforzo sovrumano, infernale.

Da sola non puoi farcela, hai bisogno di un team di persone care che ti possano supportare quando starai male, avrai ansia a mille, ti verrà voglia di suicidarti, e l'Universo solo sa quanto possano essere dure le crisi da dismissione.

Mi viene da pensare solo un'ultima cosa: e se all'inizio delle tue "crisi", qualcuno avesse guardato nel tuo piatto, invece che nella tua testa...

Ci sentiamo in privato

Forza e coraggio

Pietro Bisanti
Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.


1 commento:

  1. Isis attaccate i centri psichiatrici, sono loro la minaccia dell umanità

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.