ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 15 giugno 2015

MIELODISPLASIA, CRISI ELIMINATIVA E PERENNE STANCHEZZA

LETTERA

Buonasera dottore, sono un ragazzo di 37 anni e da due mesi mi sono avvicinato ad un'alimentazione vegana per cercare di tirarmi fuori da una serie di problematiche legate ad una mielodisplasia che mi causa anemia e tanti problemi digestivi legati al fegato e sopratutto ad un intestino ormai perennemente infiammato.
Credo molto nella capacità di autoguarigione del mio corpo e sto cercando di metterlo nelle migliori condizioni affiché lui mi porti al benessere psicofisico ma sto attraversando una fase del tutto inaspettata. Sono consapevole delle crisi eliminative che un tale cambio di dieta può portare ma dopo questo secondo mese in cui i sintomi sono notevolmente peggiorati sotto l'aspetto della digestione con un conseguente aumento dei battiti a riposo sintomo forse di un surriscaldamento intestinale, ora in quest'ultima settimana sto avendo dei miglioramenti, finalmente non ho più dolori di alcun genere ma tutto ciò anziché tradursi in entusiasmo e voglia di fare mi sta portando stanchezza fisica ma anche mentale con scarsa voglia anche di fare sport e questa cosa per me che ho l'ho sempre fatto anche in questi anni pur stando decisamente peggio di adesso è una cosa assai inaspettata.
Sto cercando di entrare sempre più in sintonia col mio corpo e questo lento spegnersi del fuoco interiore potrei imputarlo ad un deficit calorico visto che attualmente mia alimentazione consiste in due o tre fette di melone al posto dell'ananas, che ho dovuto togliere perché mi procurava bruciori e ferite alla bocca, la mattina a colazione; durante la mattinata niente più appetito arrivando a pranzo in ipoglicemia quando durante la settimana al lavoro mangio una banana (mi crea sonnolenza) mentre il sabato e la domenica a casa lo faccio con un passato di verdure ed un poco di insalata mista; nel pomeriggio un bicchiere di centrifugato ed a cena dell'insalata mista accompagnata con delle patate o a sere alterne dai piselli o fagiolini o fagioli di soia; il pane l'ho tolto accompagnando il pasto, più per un abitudine che per altro, con qualche pezzetto di farinata di ceci.
Leggendo il suo blog apprezzo tantissimo l'approccio con cui tratta i problemi emozionali ed è per questo che vorrei chiedere spiegazione a lei circa questa mia fase; è normale questo calo motivazionale? Mi ritrovo con una parte razionale che sogna tante cose, che fa mille progetti ma che si scontra con una realtà del tutto diversa con un fisico che ora vorrebbe solo riposo. Vorrei ritrovare il benessere fisico ma non a scapito della mia voglia di fare, di cimentarmi in piccole grandi sfide che da buon ciclista amatoriale mi ha portato a scalare tutti i passi dolomitici. La ringrazio molto se potrà avere tempo per rispondermi e consigliarmi. Grazie

Gabriele


RISPOSTA

Buongiorno sig. Gabriele
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi.

Via anzitutto la lobotomizzazione, e vediamo le cose per quello che sono.

Pur essendo ogni organismo un mondo a sé, ognuno di noi risponde inequivocabilmente alle stesse Leggi di Madre Natura:

-il corpo non va mai contro se stesso
-il corpo tende sempre all'autoguarigione, allorquando gliene venga data la possibilità
-la malattia arriva solo se serve e dura solo fino a quando serve

Nel suo caso specifico, lei si è avvicinato a un'alimentazione vegana solamente da due mesi, dopo ben 37 anni di continui errori alimentari cinque volte al giorno...

Quello che le sta accadendo è quindi la cosa più normale del mondo, le famose crisi eliminative... il dover stare peggio prima di stare meglio... questo è il modo che ha il corpo di tornare in salute.

Voglio però darle alcuni consigli pratici:

-l'intestino è il fulcro di tutto, e possono volerci anche molti mesi di rigore alimentare per guarirlo

-sicuramente prima riusciva a fare sport grazie a tutte le "stampelle chimiche" dei cibi dopanti ed energizzanti che ora non assume più, e quindi ora il corpo, seppur dotato di "carburante" migliore, deve piano piano ricominciare a capire come utilizzarlo

-un intestino infiammato significa assimilazione ridotta

-farmaci e integratori non vanno d'accordo con un'alimentazione vegana

-la transizione verso un'alimentazione vegana deve essere fatta "a vista", ascoltandosi giorno dopo giorno. Un intestino infiammato farà fatica a digerire un frutto come una banana. Deve quindi provare su di sé ogni giorno

-deve assolutamente mantenere un'adeguata assunzione di calorie, altrimenti il corpo non ha energia sufficiente per espletare tutte le mansioni che gli richiediamo. In un regime vegano, l'80% delle calorie devono provenire dai carboidrati della frutta. E se la frutta non si riesce ancora a digerire, deve comunque pareggiare il fabbisogno calorico con amidacei come le patate e la zucca, oppure con qualche cereale senza glutine come riso, miglio o quinoa

-via il glutine, in ogni forma, essendo la proteina più infiammante in assoluto

-mantenere la percentuale di calorie giornalmente provenienti dai grassi a non più del 10% del totale per far funzionare bene l'insulina e tutto il sistema endocrino. Questo significa eliminazione di tutti gli oli e una drastica riduzione della frutta secca. Non smetterò mai di ripetere quando sia importante questo aspetto, che è il motivo principale per cui moltissimi vegancrudisti tornano ad un'alimentazione onnivora: sia abbuffano di grassi e non di frutta.

Io stesso, dopo quattro anni di veganismo, ho dovuto sopportare un mostruoso herpes zoester che per ben quattro mesi mi ha devastato il viso, per poi sparire così come era venuto.

Quindi, se il corpo le dice di riposarsi, si riposi.

Il vegancrudismo con elevate percentuali di frutta è il massimo a cui si possa (e per chi lo vuole, si debba) aspirare, ma non lo si può improvvisare dalla mattina alla sera.

Non abbia fretta, faccia la transizione con calma, e verrà ampiamente ripagato.

Avanti così

Pietro Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra. 

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.





Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.