ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

mercoledì 25 maggio 2016

AVREI POTUTO DIRE A MIA MADRE: "MAMMA, HO PAURA DI UCCIDERE MIO FIGLIO". INVECE LO UCCIDO, PER POI IMPICCARMI. TUTTE LE STRONZATE CHE VI HANNO SEMPRE DETTO SULLA DEPRESSIONE POST-PARTUM

DA WWW.ILGIORNALE.IT

Lago di Bolsena, mamma impiccata accanto al figlio di cinque mesi

Doveva essere un viaggio in Italia per ritrovare la serenità perduta dopo la nascita del figlio ed invece si è trasformato in una tragedia, con quello che per gli investigatori sarebbe, quasi con certezza, un caso di omicidio-suicidio.


È l'orribile resoconto della scomparsa di una 22enne austriaca in vacanza in Italia, nel Viterbese, trovata impiccata con accanto il cadavere del figlioletto di 5 mesi coperto da un giacchetto ai piedi dell'albero dove la giovanissima mamma ha deciso di farla finita. Per chiarire definitivamente gli ultimi punti interrogativi ci saranno le autopsie sui cadaveri, anche se sul bimbo non sono stati trovati segni di violenza. Proprio per questo gli investigatori al momento tendono a seguire l'ipotesi della morte per soffocamento anche se allo stato non escludono la pista della morte del piccolo dopo ore di stenti. Una ipotesi che però non dovrebbe collimare con la ricostruzione fatta dai carabinieri di Viterbo e con una prima sommaria indicazione dell'orario della morte, avvenuta sembra ieri mattina. E la causa della tragedia, secondo le prime informazioni, potrebbe essere stata la depressione di cui pare che la giovane mamma soffrisse dopo il parto. La donna era in vacanza a Montefiascone, sul lago di Bolsena, insieme con la sua famiglia quando, venerdì sera, aveva deciso di fare una passeggiata nel camping per far addormentare il piccolo.

Un'informazione che inizialmente non aveva destato i sospetti dei genitori, allarmatisi però la mattina successiva quando non hanno più trovato la figlia. Della ragazza non si sono avute più notizie fino a questa mattina, quando la protezione civile di Celleno ha rinvenuto il cadavere a poche centinaia di metri dal campeggio. La ragazza aveva deciso di impiccarsi ad una quercia in un bosco poco distante da dove aveva fatto perdere le tracce, lasciando a terra il corpo esanime del figlio. Entrambe le salme sono state trasportate all'ospedale di Viterbo a disposizione dell'autorità giudiziaria che ha disposto l'esame autoptico. Dalla denuncia della scomparsa fatta dai genitori si erano messe in moto le operazioni di ricerca di Cecilia Maria Fassine, sia a terra, sia nelle acque del lago. Vigili del fuoco, protezione civile, carabinieri e militari hanno scandagliato i luoghi vicini al camping, fino alla tragica scoperta di questa mattina. Sarebbe stata proprio la madre della ragazza ad informare gli investigatori che la figlia era finita nella depressione post-parto, un elemento che avrebbe convinto chi indaga. "Tendiamo ad escludere l'intervento di terzi", hanno spiegato gli inquirenti, avvalorando ancora di più l'ipotesi dell'omicidio-suicidio. L'ultima parola, però, spetta all'autopsia, mentre nel bosco della tragedia resta solo il nastro bianco e rosso a delimitare l'area in cui Cecilia ha deciso di arrendersi alla depressione, portando con sè il suo bimbo di cinque mesi


COMMENTO

Qualunque, ripeto qualunque stato di alterazione psicologica NON ricollegabile all'utilizzo di una sostanza psicotropa (sia essa o meno legale) lascia sempre un margine di lucidità.

Quel margine di lucidità che può farti andare da tua madre, dicendole: "Mamma, sto così male che mi viene voglia di uccidere mio figlio".

Quando invece, come in questo e ormai innumerevoli altri casi tutti similari, la coscienza è ormai obnubilata in maniera totale dall'utilizzo di psicofarmaci, in particolare degli antidepressivi SSRI-SNRI (selettori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina), ammazzare il proprio figlio e ammazzarsi diventa la cosa più naturale del mondo.

Non si tratta più di depressione, bensì di totale incoscienza: è il farmaco il mandante del delitto, l'essere umano è solo l'inconsapevole mano.

Cancellate in un solo colpo tutte le stronzate che vi hanno propinato riguardo alla depressione post-partum...

Nessuno nega che dopo il parto possano sopraggiungere stati depressivi anche gravi, ma qualcuno si è mai chiesto se essi possano avere un'origine organica invece che psicologica?

Sempre a voler cercare il nodo gordiano, il fottutissimo trauma infantile (quasi spesso inesistente o comunque facente parte del normale iter di crescita), la causa scatenante...

Inspiegabile... come moltissimi medici collusi con le cause farmaceutiche che difendono a spada tratta la pratica vaccinatoria anche davanti a INNEGABILI "COINCIDENZE": bambini che IL GIORNO DOPO LA SOMMINISTRAZIONE DELL'ESAVALENTE cominciano a manifestare sintomi neurologici seri; bambini che muoiono in culla.

Inspiegabile... come la difesa a spada tratta dell'odierna pratica vaccinatoria dei militari in missione da parte del Ministero della Difesa italiano e della Sanità militare, anche davanti all'epidemia di infarti, cancri, leucemie e innumerevoli altre patologie che continuano a colpire chi ha barattato la propria salute per quattro lire in più o magari (e questa sarebbe la beffa) per un serio e concreto ideale di solidarietà.

La testa "sbrocca" perché il corpo fisico crolla a causa della continua intossicazione alimentare, vaccinale e farmacologica a cui si è continuamente sottoposti, e la depressione post-partum altro non è che un serio esaurimento di tipo fisico ed energetico dovuto all'evento della gestazione NON correttamente supportato da un corretto stile di vita ed alimentare.

Al posto di comprendere questo banale concetto e di aver indirizzato questa povera donna verso un'alimentazione finalmente compatibile con il nostro essere degli umani e non dei lupi o dei piccioni, è stata, come sempre accade, imbottita delle molecole più schifose e demoniache mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci.

Che sono e rimangono i veri responsabili dell'omicidio di un bambino di cinque mesi e della sua madre, oltre a milioni di altri casi similari in tutto il mondo.

Aprite gli occhi, che Cappuccetto Rosso esiste solo nelle favole...

Pietro Bisanti



Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.


Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.


1 commento:

  1. ti risulta che vengano somministrati farmaci inconsapevolmente? i mezzi sono vari, dal cibo a pennette per insulina, etc?

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.