ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

martedì 15 ottobre 2013

DECINE DI COLTELLATE, SANGUE PERSINO SUL SOFFITTO: QUESTA È LA FURIA DEGLI ANTIDEPRESSIVI

TRENTO. Assolta perché totalmente incapace di intendere e di volere ma con la misura di sicurezza di cinque anni di ospedale psichiatrico giudiziale. Si è chiusa così ieri mattina davanti al giudice Miori la vicenda giudiziaria di Ina Celma (difesa dall’avvocato Andrea de Bertolini) la ragazza accusata di aver ucciso a coltellate il pavese Marco Chiapparoli, suo promesso sposo. Un giudizio abbreviato che però forse non sarà l’ultimo. Ieri in aula c’era la mamma della vittima che ha accolto negativamente la decisione del giudice chiedendo al suo avvocato di presentare ricorso. Intanto la ragazza romena è già da tempo nella struttura di Castiglione delle Stiviere dove è seguita medicalmente anche con una terapia farmacologica. Per l’omicidio il pubblico ministero Licia Scagliarini aveva chiesto una condanna a 14 anni di reclusione, la parte civile 600 mila euro di risarcimento e la difesa il proscioglimento perché non imputabile in quanto incapace di intendere e volere al momento del fatto. L’omicidio risale alla fine di ottobre del 2011. La coppia si era trasferita da poco a Carisolo dove Chiapparoli aveva trovato lavoro come insegnante. Marco era stato ucciso presumibilmente verso le cinque di mattina. La donna era stata vista subito dopo che si aggirava in strada in stato di trance. Poi la donna è risalita in casa e ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene dei polsi. A scoprire i due corpi sul letto il padrone dell’appartamento che era stato affittato dai due.
La donna era stata portata al Santa Chiara e qui sottoposta ad un delicato intervento. Intanto le indagini dei carabinieri coordinati dalla procura avevano portato ad individuare l’autore dell’omicidio. Ina Celma appunto. Numerose le perizie che sono state fatte sulla ragazza che era stata ricoverata per tre volte in Romania per problemi psichiatrici. E dopo diverse udienze, ieri si è arrivati al capitolo finale con la lettura del dispositivo della giudice Miori. Un’assoluzione che è stata positivamente accolta dall’avvocato difensore di Ina e non altrattanto dalla famiglia di Marco.
Ed è per questo che è probabile il ricorso.
http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/cronaca/2013/06/26/news/delitto-di-carisolo-celma-assolta-1.7327832

COMMENTO
La vostra compagna comincia ad accusare sintomi depressivi, fatto ormai all'ordine del giorno.
Ecco che l'accompagnate da uno psichiatra (se non dal vostro medico di base), e dopo una veloce visita uscite dallo studio con una ricetta per un antidepressivo, ormai uno delle categorie SSRI o SNRI (rispettivamente, selettore della ricaptazione della serotonina, e della serotonina e noradrenalina), in quanto i vecchi antidepressivi triclici sono poco utilizzati.

All'inizio, la "cura" potrebbe anche dare la parvenza di funzionare, e quindi, dopo circa tre settimane, compare sul suo viso il fatidico sorriso da lobotomizzato: in pratica si diventa felici anche se la vostra vita rimane un fallimento.

Quando le cose non vanno bene però, dovrete cominciare ad avere paura di chi vi dorme a fianco, e anche molta.

Per quanto si continui a negare l'evidenza, gli psicofarmaci, e in particolare queste categorie di antidepressivi, trasformano le persone in assassine di se stesse e/o degli altri.

Scatenano vere e proprie emergenze omicidiarie e/o suicidiarie, dove si scatena una furia incontrollabile, che si placa solo quando si fa letteralmente fuori se stessi o un altro essere umano.

Non ci credete? Poco male, tanto posso portarvi migliaia di esempi in tutto il mondo.

Sapete che i carabinieri intervenuti sul posto hanno rilevato tracce di sangue fino al soffitto? Una mattanza, con decine e decine di coltellate inferte senza apparente motivo, mentre due esseri umani dormivano uno a fianco dell'altra.

E la donna, dopo aver ammazzato così il proprio compagno, è stata trovata vagare nella neve, dopo aver tentato di tagliarsi le vene.

La moderna psichiatria sta letteralmente trasformando inermi esseri umani nei personaggi dei peggiori film horror.

Pietro Bisanti

Per tutti: a breve uscirà il mio primo libro "ASSASSINI IN PILLOLE: La psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere": prenotazioni a pbisant@hotmail.com

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.





Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.