ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

martedì 16 settembre 2014

DENIBAN, FARMACO MERAVIGLIOSO... SVEGLIATI, ORMAI SEI FOTTUTO!

Anonimo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "DENIBAN, STILNOX PRESCRITTI DOPO UNA CHIACCHIERATA...": 

Assumo Deniban da 8 mesi circa alla dose di 0,50 mg (una compressa) al dì assieme a due compresse di xanax una al mattino ed una alla sera, tutto prescrittomi dal mio curante. Il deniban mi ha fatto stare benissimo da quasi subito perché ero in condizioni pietose a causa di una serie di grossi problemi capitatimi tutti assieme. Non posso che ringraziare questo farmaco che mi ha tirato fuori da uno stato terribile in cui mi ero trovato. Ora, quando cerco di diminuirlo, purtroppo vado incontro a spiacevoli sintomi da astinenza. Quindi vi do parzialmente ragione, il farmaco è una bomba ed ora è difficilissimo smetterlo, tuttavia se non fosse stato per quel farmaco non so come mi sarei tirato in qua. Bisogna provare ad essere ridotti in certi stati per capire. Io ora lavoro, esco, faccio una vita normalissima e dico grazie al Deniban 




Postato da Anonimo in ALIMENTAZIONE E SALUTE di PIETRO BISANTI alle 16 settembre 2014 12:01


RISPOSTA

Buongiorno Anonimo,
e scusami per il "tu" e se sarò duro, ma in questi casi le mezze parole non servono a nulla.

Ti stai fottendo da solo. Quello che ti sta accadendo è studiato a tavolino, mica per caso.

Sei poco meno (ma molto poco meno) di un cocainomane.

Il Deniban è nato, progettato e distribuito per agire sul recettore dopamina, ecco perché ti ha fatto diventare un supereroe immediatamente.

Non voglio nemmeno immaginare (anche se lo so bene, data la mia esperienza in materia) a quale inferno andrai incontro una volta che tenterai di dismetterlo (oltretutto associato allo Xanax).

Ripiomberai in una depressione inimmaginabile, e i tuoi problemi irrisolti (siano essi psicologici, ambientali, organici o tutti e tre) saranno lì ad aspettarti, con in più l'aggravio della tossicità di quello che stai assumendo.

Qualunque cosa ti alzi dal letto in mezz'ora è uno stupefacente.

Salvati, finché sei in tempo.

Pietro Bisanti

Per tutti: si può fare una donazione al blog mediante l'apposita funzione nella colonna a destra, oppure scrivendo a pbisant@hotmail.com. Grazie a chi vorrà contribuire a questo enorme e innovativo lavoro informativo.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.



Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.



3 commenti:

  1. Buongiorno Pietro.
    Innanzitutto la voglio ringraziare per la dedizione e il tempo che investe in questo blog. All’inizio ero titubante, nel senso che nonostante ritenessi sacrosante le sue parole, davo ancora credito alla psichiatria, perché non mi potevo capacitare che la branca che si occupa della cura della psiche ne fosse invece la carnefice.
    Siccome ne ho pagato le conseguenze sulla mia pelle a 360 gradi, posso unirmi alla voce purtroppo sempre crescente delle vittime della psichiatria, che non definirei moderna ma medievale.
    La psichiatria e i suoi aguzzini con il camice bianco fanno il lavaggio del cervello al paziente, ai suoi familiari e all’opinione pubblica. Condannano una persona, indipendentemente dalla gravità della crisi/sbandamento /disorientamento, ad assumere farmaci psicotropi senza indagare l’anamnesi del paziente e informandolo degli effetti secondare che possono svilupparsi.
    A me è stato prescritto anni fa lo zyprexa, ma non mi è stato chiesto se avessi predisposizione per il diabete. Fortunatamente non ho casi di diabete in famiglia e nel corso degli anni non ho sviluppato questa malattia.Se sfortunatamente mi fosse insorta questa patologia, secondo lei la psichiatria avrebbe migliorato o peggiorato il mio stato psico-fisico. La medicina non è nata per migliorare la vita dell’uomo o per annientarla?
    Se la persona ha sviluppato un disturbo che la porta ad ingigantire un difetto fisico tanto da condurla al ritiro sociale per il disagio e innescando cosi un circolo vizioso, zyprexa è la cura? Un farmaco che fa ingrassare più di 20 kili e rende obesa una ragazza che riporta un disturbo di dismorfismo corporeo le migliora la salute e la visione di sé?
    Mi spiego meglio. Una ragazza che si vedeva brutta ed è uno dei fattori che crescendo l’ha mandata in tilt, può stare meglio ingrassando più 20 kili.
    Io sto facendo fatica a dismettere, non solo perché il corpo è abituato da tantissimi anni ad assumere queste schifezze e quindi lo capisco se mi invia questi segnali di malessere, ma soprattutto perché combatto con i miei ricordi, e penso a quel pezzo di vita che come un vampiro questa sostanza mi ha succhiato e alle opportunità lavorative, sociali e quant’altro che mi ha privato di vivere.
    Non si deve indignare con le persone che le scrivono decantando le lodi delle sostanze che assumono. Sono vittime ignare non dei loro disturbi ma di coloro che gli hanno prescritto la cura, che all’inizio sembra miracolosa ma che a lungo andare svelerà il suo vero volto, difficile da estirpare.
    Posso a ragion veduta affermare che nel campo delle cure psichiatriche la cura è più deleteria del male a cui si vuole porre rimedio.

    RispondiElimina
  2. Bene, un Blog italiano che dice la verità.

    Sono quattro mesi che ho dismesso il Prazene e definire "attraversare l'inferno", calza a pennello.

    Solo ora comincio ad avere benefici sulla dismissione di un "innocuo" farmaco che mi ha rovinato la vita ...



    RispondiElimina
  3. Update a sette mesi: alcuni sintomi permangono ...

    Solo per dire di che robaccia trattasi ...

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.