ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

venerdì 21 novembre 2014

SCALAGGIO INVEGA: TORNANO LE CRISI POTENTISSIME. MI IMBOTTISCO DI HALDOL?


PRIMA LETTERA

Aiuto cerco umilmente aiuto per mio figlio di 25 anni, dopo 2 anni di invega da 9 , 6 e infine da 3 mg il medico ha provato a dismetterla per me nel modo sbagliato l'estate passata, ora si stanno manifestando al ragazzo dei "sintomi" che ci preoccupano..purtroppo abbiamo dovuto ricontattare il medico del csm ..così gli ha prescritto nel frattempo 10 gocce di haldol..che sto cercando di dargli da 2 - 3 giorni !!! Ma io e mio marito siamo pieni di dubbi e angosce ! Noi vogliamo la salvezza di nostro figlio ! Spero nel suo aiuto che ci illumini prima che sia troppo tardi ..mi auguro arrivi questo scritto ..non sono pratica di queste cose, avevo provato a contattarvi tramite messaggio su fb per me molto più semplice, ma non ho avuto risposta. La ringrazio cmq per la sua attenzione spero ci illumini prima che sia troppo tardi !GRAZIE se per caso vorrà pubblicare questo scritto la pregherei di omettere i miei dati personali, grazie ancora. 
Con stima.
Firmato G.

PRIMA RISPOSTA

Sono qui.
Stasera le rispondo nel blog.
Ce la faremo.
Forza e coraggio
Pietro Bisanti

SECONDA LETTERA

Grazie Pietro ! Sinceramente non mi aspettavo una risposta ..e quando è arrivata non le nego che ho pianto ..anche ora ho le lacrime agli occhi ! Siamo disperati..siamo stati costretti dalla paura a somministrare di nascosto a nostro figlio gocce di Haldol ..perché domenica scorsa ha fatto una cosa che non ci saremmo mai aspettati ! Colpa della dismissione sbagliata..o della malattia che si ripresenta ? Ho paura di riportarlo al csm e credo che anche mio figlio non vorrá piú andarci ! Noi genitori abbiamo ricontattato il centro, il medico  che lo teneva in cura ci ha appunto consigliato di dargli le gocce..poi fissandoci un appuntamento per il prossimo 28 nov. I dubbi e le angosce ci logorano, mio marito per paura vuole riportarlo in cura, io dopo che, per pura casualitá, sono entrata nel suo blog, mi sento combattuta e con tanti sensi di colpa, non só cosa fare !!....grazie ancora per la sua attenzione

RISPOSTA

Buongiorno sig.ra G., 
e grazie di aver voluto dare fiducia a questo piccolo uomo.

Come sempre premetto di non essere medico, di non fare diagnosi, non curare nessuno, né di prescrivere alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Ora veniamo a noi.

Via anzitutto la lobotomizzazione, e vediamo le cose per quello che sono.

Non precisa la motivazione per cui suo figlio ha iniziato a prendere l'antipsicotico Invega, quindi posso fare solo alcune supposizioni, tra cui l'utilizzo di cannabis.

La prima cosa che deve chiedersi è questa: cosa è stato inserito nell'organismo di mio figlio?

L'invega, un potente antipsicotico, come tutti gli psicofarmaci altro non è che un intruglio di sintesi chimica che non ha certo la capacità di "sistemare" il cervello umano, un organo ancora quasi completamente sconosciuto, ove avvengono miliardi di reazioni biochimiche.

Il "compito" dell'invega è quello di creare una specie di cappa nel cervello. Infatti, andando a bloccare la produzione di dopamina, calma istantaneamente deliri, allucinazioni e psicosi.

Ma il conto da pagare è molto salato: gli antipsicotici trasformano chi li assume in zombie senza emozioni, balene affamate che pensano solo a mangiare, incapaci di gioire o arrabbiarsi in maniera genuina. In pratica distruggono la vera essenza di se stessi.

Suo figlio non è guarito, né guarirà mai.

Gli psicofarmaci, quando va bene, agiscono meramente come soppressori dei sintomi, senza sradicare veramente la causa per cui una persona manifesta una particolare condizione psichiatrica.

Sono farmaci demoniaci, che non appena tolti fanno ripiombare il malcapitato di turno in un vortice ancora più mostruoso.

Cosa sta accadendo ora a suo figlio?

Semplice...

Il corpo cerca sempre un equilibrio, anche sotto psicofarmaci, e quindi l'intero sistema nervoso di suo figlio si è in qualche modo "adattato" alla presenza del farmaco, andando a produrre, esso stesso, dello sostanze che contrastino in qualche modo quelle assunte.

Quando si scala (e quindi il corpo non ha più il farmaco o la stessa quantità di farmaco), ecco che le sostanze in eccesso autoprodotte mandano il malcapitato di turno in psicosi.

Tutto ciò è normalissimo, e non è il riaffiorare della malattia...

Primo, perché non esistono le malattie mentali, bensì esistono le manifestazioni psichiatriche, che sono solo sintomi da capire.

Secondo, queste crisi sono destinate a risolversi da sole, a patto che vengano risolti alla base i problemi che le hanno innescate, siano essi organici, psicologici, ambientali o tutti e tre.

Nelle psicosi soprattutto, sono assolutamente convinto che il lato fisico giochi un ruolo fondamentale rispetto a quello psicologico.

Qualcosa ha disturbato il corretto funzionamento dell'organismo di vostro figlio, che lo ha manifestato attraverso un disturbo psichiatrico, che avrebbe dovuto essere capito, invece che soffocato con bombe chimiche che stanno portando un conto molto salato da pagare.

Ora, il piano di attacco è il seguente.

Dovete fare una scelta di campo, e decidere esattamente da che parte volete stare.

Se dalla psichiatria, continuate a imbottirlo.

Se dall'igienismo naturale, bisogna assecondare e contenere le crisi e rivoluzionare totalmente il modo di mangiare di vostro figlio, cominciando a eliminare all'istante le due principali proteine causa di moltissime manifestazione psichiatriche: glutine e caseina (quindi eliminazione totale di cereali con glutine e latte e derivati).

Il secondo passo sarà muoversi verso un'alimentazione vegana, il più crudista possibile.

Io ci sono.

Non permettete a vostro figlio di aggiungersi all'infinita lista di persone rovinate per sempre dagli psicofarmaci.

A 25 anni bisogna mordere la vita, non trasformarsi in un flaccido zombie senza emozioni.

Forza e coraggio

Pietro Bisanti



Per tutti: si può fare una donazione al blog mediante l'apposita funzione nella colonna a destra, oppure scrivendo a pbisant@hotmail.com. Grazie a chi vorrà contribuire a questo enorme e innovativo lavoro informativo.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.