ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

martedì 12 agosto 2014

MORTO L'ATTORE ROBIN WILLIAMS: ALCUNE MIE CONSIDERAZIONI

Stamattina, come mio solito, mi sono collegato a Tgcom per leggere le ultime notizie.
Ho appreso quindi della morte dell'attore Robin Williams, che sarebbe deceduto "per asfissia".

Al di là dei milioni di post su Facebook dove, da un momento all'altro, tutti si sono trasformati in suoi appassionati fan, oltre che critici cinematografici che hanno visto centinaia di volte tutti i suoi film, voglio esprimere alcune mie opinioni personali in modo da imparare qualcosa da questo tragico fatto.

Nessuno conosceva quest'uomo, quindi solo i suoi prossimi congiunti/amici veri possono esprimere veramente che cosa stesse provando e quali fossero le sue condizioni di salute.

Non sono nessuno e non mi interessa giudicare chi fosse il Robin Williams essere umano, ma una morte "pubblica" ci sbatte davanti ancor più fortemente il ruolo che gli psicofarmaci hanno ormai saldamente preso in questa società.

L'ipotesi più probabile è che egli si sia ucciso impiccandosi. Era un pregresso assuntore di cocaina ed era stato in clinica per disintossicarsi.

Conoscendo la mentalità degli Stati Uniti d'America, disintossicarsi dalle droghe e dall'alcol significa smettere quelli e cominciare ad assumere psicofarmaci, soprattutto antidepressivi SSRI o SNRI.

La cocaina brucia lentamente i centri dopaminergici del piacere, e gli antidepressivi quindi vengono utilizzati per aiutare il malcapitato di turno a tornare a provare una benché minima emozione positiva.

Anche quest'ultimi però, quali sostanze chimiche di totale sintesi, fanno vedere la loro vera natura più presto che non.

Un cervello, quello di Robin Williams, totalmente inondato di chimica.

Un po' come quello di Vasco Rossi, che può anche apparire tranquillo (pieno di psicofarmaci fino alla punta dei capelli), ma che nessuno sa quali crisi lo colpiscano quando è a casa da solo con i suoi demoni.

Ogni secondo c'è un Robin Williams che si impicca. E questo non avviene solo perché "abbiamo problemi".

Tutti noi affrontiamo giornalmente la vita, e per quanto puoi essere forte, essa ti sbatterà sempre al tappeto.

Per rialzarsi ed affrontarla, abbiamo bisogno del nostro involucro, funzionante al 100%.

Siamo materia organica. Le nostre emozioni sono il risultato tanto del nostro vissuto, quanto di quello che portiamo alla bocca (cibo) o sniffiamo (droghe).

Robin Williams, come milioni di persone nel mondo, non si è ucciso, a mio sommo parere, solo ed esclusivamente per i suoi "problemi".

Il corpo e il cervello di quest'uomo non erano più in grado di produrre quella chimica interna che è indispensabile per provare sentimenti di gioia e di speranza.

Suicidio indotto da antidepressivi. Posso sbagliarmi, ma ormai è una marea inarrestabile.



1 commento:

  1. Sono decisamente d accordo con te! Gli psicofarmaci inducono al suicidio ed hanno ucciso tante altre persone oltre a Robin Williams e questo nessuno lo capisce. Questa industria disgustosa della psichiatria si sta arricchendo sempre di piu' e causando sempre piu' morti!
    Sara.

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.