ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

martedì 19 agosto 2014

SINDROME DI TOURETTE: UNA TESTIMONIANZA STRATOSFERICA!

DAL FORUM DI "ALIMENTAZIONE E SALUTE" DI PIETRO BISANTI

Lux91 ha appena risposto alla discussione intitolata "Cambiare i pensieri chimicamente" e accessibile al seguente link:

Lux91 ha scritto:
-----------------------------------------------------------------------------
Ciao Albersan,
so cosa stai passando e voglio cercare di darti un minimo di coraggio in questo INFERNO. Posso parlare per esperienza personale.
Sono un ragazzo di 23 anni, e il mio calvario è iniziato all'età di 5 anni.

Mi hanno diagnosticato a 5 anni la cosiddetta "Sindrome di Tourette", ossia presenza di tic nervosi incontrollabili dal mattino alla sera che oltre a toglierti energia fisica e mentale ti ostacolano in tutte le azioni che fai. Ma non mi dilungo in ciò, anche se ce l'ho tuttora.
Il punto è che all'età di 5 anni è iniziato il mio calvario "psicologico", ossia ho sempre avuto difficoltà ad avere relazioni con gli altri, ad avere una ragazza e la mia personalità invece che svilupparsi con gli anni piano piano è scesa sotto zero (non potevo neanche raccoglierla con scopa e paletta perchè era andata proprio sotto terra ;-).

Ho preso quindi psicofarmaci da quando avevo 5 anni, non dosi massicce, piuttosto leggere, ma comunque per tutta la mia vita sono stato intossicato da questa MERDA.
Il fatto è che per vari miei problemi personali, stress forte continuo per tre anni di seguito (sempre per miei altri personali problemi) arrivai alla situazione in cui ero alcuni mesi fa; mi piacerebbe raccontarvela, è perfino simpatica :-)

Non so quale sia stato il fattore scatenante, ovvero ci sono molte ipotesi (ma non è quello l'importante), ma il fatto è che una sera mentre stavo preparando un esame universitario, andai da mio padre e gli dissi: "PAPA' NON SO PIU' PARLARE".

E ora mi chiedo "ma come diavolo avrò fatto a dirglielo se non riuscivo a parlare??" ;-)

Da quella sera iniziò il mio PERCORSO. Ho passato quasi un anno e mezzo di PURO INFERNO. Vi posso assicurare che ogni esagerazione che possiate dare a questo mio racconto non sarà mai così spaventosa quanto provarla sulla propria pelle.

Ora posso dire che da quel momento iniziarono a balenarmi in testa pensieri ossessivi sul fatto che io non riuscivo a parlare: cioè il mio linguaggio era sempre uguale, ma avevo pensieri ossessivi sul fatto che non capivo come controllare il mio linguaggio, non riuscivo a sapere come diavolo dovessi fare per parlare! 

Mi era nata una ossessione di iper-controllo di tutte le mie facoltà: non capivo come facevo a parlare, a capire quello che gli altri mi dicevano, ad ascoltare la televisione, a leggere. NULLA. Ah già, NON RIUSCIVO NEMMENO PIU' A PENSARE. "ahahaha ma questo ci sta pigliando tutti per il C***!!!" Vi assicuro che è tutto vero.

Mi sono annullato completamente, non ero più capace di reagire, perché mettevo in discussione ogni mia capacità, figurarsi che non riuscivo neanche a mettere insieme un pensiero (perché mentre provavo a pensare, il mio pensiero andava a cercare di capire come facevo a pensare... lo so è un po' complicato :-)).

Ovviamente pensavo di avere un tumore al cervello e ogni altra disgrazia che potesse essermi capitata.
Da lì iniziai i vari ricoveri in pronto soccorso, girai psichiatri su psichiatri, sono andato anche dal famoso farmacologo dr. Lorenzetti (non so se qualcuno lo conosce), fui ricoverato 2 settimane in ospedale nel reparto di psichiatria dove mi imbottirono di MERDA, pensai di essere pazzo, mi aumentarono gli psicofarmaci perché secondo loro non bastavano... non andava bene uno perché mi stava facendo venire l'ulcera allo stomaco: perfetto, ne aggiungiamo un altro che ti "protegge lo stomaco". Non ti funziona un farmaco? NON TI STA FACENDO ASSOLUTAMENTE NIENTE? perfetto, ti TRIPLICHIAMO la dose. 

Ah, hai anche l'ansia... davvero ce l'hai tutto il giorno? Ma dai... non riesci neanche ad alzarti dal letto e urli dal mattino alla sera per i DOLORI FISICI provocati dall'ansia? Proviamo così: ti aggiungo un po' di Xanax (forse gocce di "En" non mi ricordo) che ti rincoglionisce un po'... magari ti fa passare anche l'ansia! Aspetta però... magari ti aggiungo ancora un pizzico di questo neurolettico, a basso dosaggio non ti preoccupare, che però potenzia l'effetto di altri farmaci. ECCO, LA RICETTA PER LA TUA MORTE E' PRONTA.

Iniziai ad avere dei dubbi che quei farmaci facessero davvero qualcosa, poiché non riscontravo nessun miglioramento, SOLO EFFETTI COLLATERALI. PESANTISSIMI. Non bastavano le mie ossessioni che mi avevano ammalato completamente, no, dovevo annullarmi anche fisicamente. Ma forse è stata la mia FORTUNA. Se quel veleno mortale avesse avuto un qualche effetto sui miei pensieri probabilmente non avrei mai deciso di smetterli.

Concludo brevemente.

Dagli psichiatri passai agli psicologi, tanti, poi passai alla medicina alternativa, alle varie medicine energetiche (forse per alcuni sto parlando arabo) Magari potranno anche essere c*****e, ma ho incontrato gente che praticava questa "medicina alternativa" che sinceramente ne sapeva di più di tutti i vari psicologi. Da li è partita la mia ripresa. Piano piano, facevo un mezzo passo di miglioramento e poi avevo la ricaduta. Ricaduta su ricaduta, crisi su crisi, ancora ricadute su ricadute, crisi su crisi. Fino a che arrivai dove sono ora.

Non sono ancora completamente guarito ma ci sono vicino.

Le cose che posso dire che mi hanno aiutato?

-Eliminare COMPLETAMENTE ogni singolo farmaco. Scalando, gradualmente. Non solo gli psico-farmaci, ma anche le varie aspirine, antidolorifici e tutte le varie medicine "innocue" che prendiamo regolarmente.

- Alimentarmi "correttamente": premetto che sul tema alimentazione c'è tanta di quella disinformazione VOLUTA che fa spavento. Comunque ho iniziato ad eliminare: CARNE, FORMAGGI E DERIVATI, ZUCCHERO, OGNI SORTA DI MERENDINE, BISCOTTI ETC., TUTTA LA ROBA CONFEZIONATA, TUTTA LA ROBA CHE CONTENEVA CONSERVANTI, COLORANTI E SOSTANZE SINTETICHE AGGIUNTE. Sto piano piano introducendo nel mio corpo frutta e verdura BIOLOGICA, o presunta tale. Informatevi, velo dico col cuore, su un pilastro della vostra salute come l'alimentazione. Comprate libri, cercate su internet, youtube su qualsiasi mezzo di informazione "libero".

-bere 2,5-3 litri di acqua al giorno. Ciò vuol dire acqua, non vino, non birra, non caffè, non grappa, non succhi di frutta comprati al supermercato, non cocacola etc. ACQUA!

-cercare volutamente il contatto con la natura.

-respirare almeno tre volte al giorno per dieci minuti (30 min totali) aria pulita: ciò vuol direi in mezzo alla natura, in un bosco, o almeno dove ci sia un albero. Vi aiuta a disintossicarvi (la respirazione è uno dei mezzi principali con cui il corpo elimina le tossine. Poi c'è la pipì, perciò bere tanta acqua.

-fare movimento fisico. Oltre che ad ossigenare bene tutte le cellule, l'attività fisica permette al sistema linfatico di lavorare correttamente: esso, che ha la funzione di eliminare le tossine dalle cellule, non ha una pompa (come il cuore per il sistema circolatorio); bisogna quindi muoversi per far funzionare bene il nostro sistema linfatico.

-eliminare la televisione. Questa è stata una mia scelta, discutibile per carità, ma eliminate almeno i notiziari in TV. Questo perché le emozioni giocano un ruolo molto importante sul funzionamento del sistema immunitario. E' stato dimostrato scientificamente che le emozioni positive aumentano l'efficacia del sistema immunitario, quelle negative l'abbassano e di parecchio. Informatevi.

-leggere, libri stimolanti, che mi potessero aiutare ad uscire o a pensare diversamente. Quando sei immerso nel tuo inferno difficilmente vedi le cose da un altro punto di vista.

Queste sono le principali cose che hanno migliorato la mia situazione notevolmente senza particolare sforzo. Poi c'è stato e c'è ancora tutto il lavoro su me stesso, sulle mie paure, i miei pensieri limitanti, le mie "certezze". Quello è il lavoro più difficile.

PERCHE' HO SCRITTO QUESTO POEMA???

Perché ho voluto dare dimostrazione che anche dalle situazioni "impossibili", come reputo la mia di qualche tempo fa, se ne può uscire, SEMPRE. Senza l'OSTACOLO dei farmaci, poichè non è un aiuto. Le disgrazie possono essere superate, gli incidenti possono essere superati, le crisi devastanti possono essere superate. TUTTO PUO' ESSERE SUPERATO.

Hai sempre la scelta: vuoi provare a fare qualcosa, a lottare, per provare ad uscirne, o preferisci lasciarti andare, provare il suicidio?
Puoi scegliere. LO SO SONO PAROLE FORTI. Io ho scelto di reagire. E vi ho dimostrato che ce l'ho fatta. E se ce l'ho fatta io che sono un ragazzo giovane, che ha passato quelli che dovevano essere i migliori anni della sua vita all'inferno, potete farcela anche voi. TUTTI.

E CIO' CHE NON TI UCCIDE TI RINFORZA. Io sono letteralmente rinato.

E posso finalmente iniziare a godermi la vita.

Coraggio.

Alessio

RISPOSTA

Alessio, che dire?

Non aggiungo altro. Una testimonianza strafosferica.

Grazie di cuore

Pietro Bisanti


7 commenti:

  1. fantastico . grazie . Gala

    RispondiElimina
  2. Ben fatto Alessio, ben fatto davvero.
    Ti sei conquistato la vita con forza e coraggio.
    Non ti resta che godertela..
    Alberto

    RispondiElimina
  3. mi permetto solo un osservazione: le "emozioni negative" possono di certo farci male, possono deprimerci e farci toccare il fondo. Ma evitarle serve a poco. Tu hai spento la tv, per evitare certe cose, ma pensa se un giorno invece di spegnere la tv la ascoltassi con senso critico, e ti rendessi conto che tu,TU, stai facendo del tuo meglio per cambiare le cose...forse ti sentiresti ancora meglio..
    Essere in pace con se stessi per aiutare l altro, per lottare con i mostri che abbiamo dentro, ma anche con quelli che con noi abitano questo mondo...
    Pietro lo fa, tutti i giorni.
    E la tua vita, Alessio, quella nuova vita che ti sei preso con le unghie e con le lacrime, aspetta nuove felicitá e nuove sfide.
    Sempre senza paura.
    Un caro saluto Alessio
    Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lux 91...cosa intendi medicina energetica?!

      Elimina
  4. Ciao Lux.
    Mi hai fatta piangere maledizione, ma di gioia; ti abbraccerei forte seppur non ti conosco, solo per la forza che hai dimostrato attraverso le tue splendide parole di incoraggiamento.

    I porci psichiatri un giorno la pagheranno, presto o tardi sarà così.

    Avanti così, con il sorriso e la pace nel cuore. Sempre.

    Un abbraccio,
    Beatrice

    RispondiElimina
  5. Ciao Alessio, mi piacerebbe avere un contatto con te tramite e-mail, se vuoi, anche io sto praticando attività fisica, respirazione, alimentazione migliorata ecc..
    Potresti mandarmi una mail su operatoress_2015@libero.it ?
    Ti ringrazio per la tua eventuale disponibilità

    SERENA

    RispondiElimina
  6. Caro è ammirevole la tua storia e la tua tenacia,io ho superato il tutto con un unica medicina,l'Arte. Non guardo la televisione da oltre 10 anni,mi guardo dentro e mi sento,frequento un percorso psicoterapico da oltre due anni, e ascolto musica classica di tutti i compositori possibili in particolare Bach e bevo più di 5 litri di acqua al giorno, purtroppo vista la mia posizione geografica mi è possibile poco stare fra la natura ma appena ne ho la possibilità subito lo faccio.Sono affetto da sindrome di Tourette dall'eta di 6 anni,ed anche se ho avuto forti scontri con mia madre per la scelta dell'Arte ti posso garantire che è stato il medicinale più efficace...senza di essa sarei impazzito! Ti abbraccio forte ciao!

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.