ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

giovedì 26 dicembre 2013

DIECI ANNI DI SEROQUEL E MOLTO ALTRO...ANNEGA NELLA TUA SPAZZATURA, MA NON ROMPERE LE PALLE

Ieri, dopo il lavoro, mi sono recato a casa di mia madre, per pranzare insieme alla mia famiglia.
Il Natale e le festività in generale rimangono un periodo molto duro per chi deve trascorrerle in solitudine.
Duro perché questa società ci impone quando festeggiare, ma soprattutto perché sembra che sempre meno persone riescano a raggiungere e mantenere un equilibrio camminando con le proprie gambe, senza doversi giocoforza appoggiare a qualcuno.

Attenzione, nessuno nega che l'essere umano sia un animale sociale, e che quindi necessiti di interagire con i propri simili, ma al giorno d'oggi abbiamo raggiunto livelli di dipendenza dal prossimo che a volte sono sconcertanti, o addirittura ridicoli.

Una donna non è un essere inferiore se decide di non sposarsi o di non avere bambini, come un uomo non è un Don Giovanni se decide di andare con tutte le donne che vuole senza dover per forza mettere su famiglia.

La psichiatria e gli psicofarmaci sono riusciti a penetrare così bene all'interno del nostro tessuto sociale per due motivi fondamentali: il primo, la standardizzazione dei comportamenti, per cui qualunque mancato raggiungimento di tali imposti obiettivi (sposarsi, affermarsi etc...) diventa un'enorme fonte di frustrazione; il secondo riguarda invece il totale allontanamento dal vero cibo che qualunque essere umano dovrebbe consumare, e cioè la frutta e la verdura allo stato crudo, con la conseguenza di un deterioramento organico - e quindi mentale - senza precedenti.

Torniamo al pranzo di Natale...

Verso sera mia madre mi avverte che una signora stava citofonando a tutti gli inquilini del palazzo per farsi aprire il portone d'ingresso, in quanto lamentava che la di lei sorella fosse telefonicamente irraggiungibile e di essere quindi preoccupata.

Scendo subito a vedere e mi trovo davanti numerosi parenti, che mi raccontano di come la signora in questione, di 59 anni, vivesse ormai da anni in un regime di isolamento con il proprio gatto, imbottita da dieci anni di ogni tipo di farmaco, tra cui il Seroquel.

Tutto, a loro dire, era cominciato da una delusione d'amore mai veramente metabolizzata. 

Anni di farmaci che sono riusciti a trasformare una bella donna di 35 anni in una balena zombizzante.

Arrivano quindi i carabinieri della locale stazione, e insieme riusciamo a entrare da una finestra.

Della donna nessuna traccia (e dove può essere una donna da sola, la notte di Natale, con raffiche di vento e pioggia battente?), mentre le condizioni della sua abitazione hanno espresso molto bene lo sfascio totale della psichiatria moderna.

Un mare di spazzatura, per usare un eufemismo.

Nemmeno un centimetro quadrato non occupato da rifiuti di ogni genere.

Ricoveri, anni di farmaci, doppie, triple, quadruple prescrizioni, con il risultato che uno annega nella propria immondizia senza però rompere le palle alla perbenista società in cui vive, e che vuole essere lasciata in pace nella propria ipocrisia.

Ma quello che mi ha sconcertato di più è stata l'ignoranza dei parenti, che si lamentavano di quanto fosse intrattabile la signora.

Ho quindi semplicemente spiegato loro che non si può pensare di interagire lucidamente con una persona che prende psicofarmaci da dieci anni, e che ormai i suoi comportamenti erano causa e conseguenza del farmaco stesso.

I loro sguardi, mentre mi guardavano, erano come puntati su di un extraterrestre, mentre in realtà quello che ho detto loro è e rimane di un'ovvietà sconcertante.

L'essere umano ha un crollo emotivo, per cause psicologiche od organiche o entrambe, e al posto di essere supportato psicologicamente e a livello nutrizionale viene imbottito di farmaci, per poi essere rimproverato, ricoverato e tartassato ancora di più proprio a causa dei comportamenti indotti da quegli stessi farmaci.

Non le auguro buon Natale signora, perché degli auguri non se ne farà nulla.

Questa società non vuole e non potrà aiutarla.

Io combatto, anche per Lei.



Pietro Bisanti

Per tutti: a breve uscirà il mio primo libro "ASSASSINI IN PILLOLE: La psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere": prenotazioni a pbisant@hotmail.com

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


PER TUTTI: RISPONDO A OGNI SINGOLA MAIL O COMMENTO. DATA L'ENORME QUANTITA' DI POSTA CHE RICEVO, CHIUNQUE ABBIA UN'URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARMELO

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.