ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 13 maggio 2013

COME UN VEGETALE PER UN ANNO: GLI ANTIDEPRESSIVI MI HANNO RIDATO LA VITA

Anonimo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "SCALAGGIO PSICOFARMACI: BENVENUTI ALL'INFERNO.":

Be io credo che gli psicofarmaci fanno molto bene il loro lavoro ma
a causa degli effetti collaterali a breve termine creano disagi e sofferenze. Per esperienza vissuta (1 anno come vegetale a letto) gli antipanico o antidepressivi mi hanno ridato la vita che avevo perduto. Sicuramente l'aumento del peso corporeo è una bella scocciatura ma è come dire a chi ha il tumore oggi di non fare la chemioterapia cosi muore prima. Insomma lo studio del cervello è ai primi passi e magari tra 100 anni avranno scoperto quasi tutto del funzionamento celebrale e 1 mg di medicina ti risolvera il problema. Allora vogliamo dire che moltissima gente si droga o si fa gli spinelli e sono normali? Quelli non creano dipendenza? Almeno io ho avuto sfortuna mica me la sono andata a cercare.


Postato da Anonimo in ALIMENTAZIONE E SALUTE di PIETRO BISANTI alle 08 maggio 2013 14:04



RISPOSTA

Caro Anonimo,
grazie della sua testimonianza.
Non sono un dottore, non guarisco nessuno, non prescrivo nulla e ben me ne guardo.
Ma ho un cervello e lo uso.
Mi perdoni se sarò durissimo con Lei.
Via la lobotomizzazione, e vediamo le cose per quello che sono.
Io rimanderei sui banchi di scuola chi le ha prescritto i farmaci che ora sta assumendo.
Lei ha fatto infatti come le sirene di Ulisse: è stato ammaliato, e ora ne è dentro fino al collo.
Certo che, momentaneamente, le hanno "ridato" la vita che aveva perso: Lei è un tossicodipendente legale.
Provi a toglierli di colpo, e vediamo se continua a vedere il mondo felice e gioioso che vede adesso.
Le stanno pompando a forza l'umore, facendola ingrassare come una balena.
Sarei curioso di sapere se può ancora avere una vita sessuale, se può emozionarsi, incuriosirsi, piangere e disperarsi se serve.
Moltissime persone che mi hanno scritto mi hanno precisato di non riuscire a piangere neanche davanti alla morte di un loro congiunto tanto erano potenti gli antidepressivi che stavano assumendo.
Gli antidepressivi stanno facendo in Lei quello per cui sono stati ideati: le hanno appioppato un bel sorriso da lobotomizzato sulla faccia, soffocando le vere cause alla base della sua sintomatologia.
Cause, preciso, che non eradicate, sono pronte a esplodere quando il coperchio-antidepressivo verrà tolto o smetterà di funzionare.
Chi la segue ha investigato le vere motivazioni, anche fisiche/organiche, alla base della sua sintomatologia?
Qualcuno le ha aperto la bocca per vedere se ha amalgame al mercurio?
Qualcuno ha verificato la sua tollerenza ai cereali e soprattutto al glutine?
Qualcuno le ha detto che la depressione e gli attacchi di panico hanno una base nutrizionale fortissima, e che quello che mangia è responsabile di come si sente?
Qualcuno le ha detto che il cervello è un organo anch'esso irrorato dal torrente sanguigno, e per cui un'alimentazione sbagliata influisce tanto sull'unghia del suo pollice destro quanto sul suo cervello?
Qualcuno le ha detto che la piramide dei cibi è una delle più grandi frodi del pianeta, e che l'Uomo è vegano per costituzione?
Qualcuno le ha detto che gli antidepressivi creano una dipendenza mostruosa, e che se e quando li dismetterà avrà seri problemi, e che tornerà alla stessa situazione di prima, se non peggio?
Lei, con tutto il rispetto, sarebbe un testimonial perfetto per le cause farmaceutiche.
Lei, nel 2013, pensa che i tumori guariscano semplicemente asportandoli e lanciando bombe a mano sul corpo umano quali sono i chemioterapici?
Lei pensa che abbia senso asportare un'escrescenza tumorale senza sapere la motivazione per cui si è formata?
Lei pensa che una pillola possa "aggiustare" le migliaia di sinapsi cerebrali?
Spinelli e droghe in generale sono una piaga sociale, ma almeno sono illegali.
Lei è stato inconsapevolmente tramutato in un tossicodipendente legalizzato.
E non è stato sfortunato: Lei, come miliardi di persone al mondo, è la diretta conseguenza dell'impoverimento umano, nutrizionale e sentimentale di questa società.

2 commenti:

  1. i farmaci servono a far dire che ogni cosa ogni comportamento umano e' MALATTIA per forza..Uno uccide ? e' malato..uno si uccide..e' malato..tutti devono curarsi..se sono assassini o se hanno idee assassine o suicide..vogliono far pervenire qualunque azione umana da una malattia mentale..cosi' magari invece del carcere si mandano in comunita'..e si vendono psicofarmaci a vita..

    dani

    RispondiElimina
  2. gli antidepressivi mi hanno aiutato a riprendermi - mi hanno dato un mese di riposo dalla pazzia di una reazione per questioni personali insopportabili - ma io prendevo solo mezzo zoloft al giorno e mi toglieva ogni emozione....poi ho smesso - ma è stato sufficiente a farmi superare la crisi maggiore e poi piano piano mi sono ripresa - ma non consiglierei a nessuna di prendere dosi forte e per piu' di un mese

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.