ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

giovedì 25 aprile 2013

XANAX, LYRICA, TRITTICO, CYMBALTA, SAMIR...E SONO ANCORA DEPRESSO

Anonimo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "VAGONATE DI PSICOFARMACI, MA UNA BELLA GITA DOMENICALE IN CAMBIO":

Io sono in cura da uno psichiatra privato, soffro d'ansia, depressione reattiva ed attacchi di panico. La mia terapia consiste: Xanax 1 mg 3 cpr al dì; Lyrica 150 mg 3 cpr al dì; Trittico 150 mg 1 cpr la sera e 2/3 di cpr la mattina; Cymbalta 60 mg 1 cpr la mattina; Samir 400 mg 1 cpr la mattina. Continuo lo stesso ad essere depresso, tranne brevi sprazzi di buon umore. Ho constatato che, parecchio tempo fa, quando era possibile fare una seduta di psicoterapia alla settimana prendevo meno farmaci e stavo molto meglio, adesso, al cim dove faccio psicoterapia, siccome i pazienti sono aumentati a dismisura, mentre il numero degli psicoterapeuti è rimasto lo stesso, in quanto non è stato inviato altro personale, almeno così mi è stato detto, posso fare una seduta solamente ogni 20 giorni. Secondo il mio modesto parere una seduta sporadica non può sortire nessun effetto, fatto sta che lo sto constatando di persona.
Fabio




RISPOSTA

Buongiorno Fabio,
e grazie della sua testimonianza, preziosa perché mi permette di aggiungere un altro tassello ai miei anni di studi su cosa la psichiatria moderna sia diventata.
Non sono un medico, non curo nessuno, non prescrivo nulla e ben me ne guardo, ma uno sguardo alla sua "terapia" voglio darlo eccome...
Via la lobotomizzazione, e vediamo le cose per quello che sono.
In nome di quale scienza si può prescrivere tutto questo a un essere umano?
DIAGNOSI: Disturbo d'ansia, depressione reattiva con attacchi di panico.
CURA: 
XANAX - 1 mg: benzodiazepina tra le più difficili da dismettere, creante una dipendenza fisica e psicologica veramente potente, con una emivita breve e quindi, come detto, terrificante da dismettere. Persino le indicazioni terapeutiche prescrivono il suo utilizzo tassativamente per brevi periodi.
Andiamo avanti...
LYRICA  - 150 mg: principio attivo "pregabalin", utilizzato per il dolore neuropatico, l'epilessia, e per il disturbo d'ansia generalizzato
Ora aggiungiamo un po' di...
TRITTICO - 150 mg: principio attivo "trazodone cloridato", assimilabile, anche se non totalmente, alla categoria degli antidepressivi SSRI (che bloccano la ricaptazione neuronale della serotonina)
E un pizzico di...
CYMBALTA - 60 mg: principio attivo "duloxetina", antidepressivo di nuova generazione facente parte della classe SNRI (blocca la ricaptazione della serotonina e della noradrenalina a livello neuronale)
E per finire...
SAMYR - 400 mg: principio attivo "ademetionina", catalogato quale antidepressivo.

E lei, nonostante tutta questa "roba", ha solo degli "sprazzi di buon umore"?
Ma io mi chiedo come lei possa ancora funzionare in questa società.
Come faccia ad emozionarsi, a relazionarsi, ad avere inventiva, attenzione, curiosità, concentrazione e una vita sessuale decente.
Chiunque le abbia prescritto tutto questo dovrebbe essere radiato dall'Ordine dei Medici per aver infranto il giuramento di Ippocrate, che dice "Primo non nuocere".
Ma la colpa è anche sua, che ha permesso a questi spocchiosi e ignoranti dottoroni di arrivare a somministrarle cocktail di farmaci che la distruggeranno fisicamente e mentalmente.
Io non salvo nulla degli psicofarmaci. Niente di niente.
E nessuno che si sia preso la briga di scadagliare le possibili cause fisiche/organiche, oltre che psicologiche, alla base della manifestazione che lei evidenziava.
Nessuno che abbia preso in carico l'alimentazione moderna (e a questo invito i lettori nuovi giunti a districarsi da soli nel blog, ove in molti altri articoli affronto l'argomento dell'importanza fondamentale di un'alimentazione di tipo vegano), le intossicazioni da glutine, caseina, cadaverina, da metalli pesanti, da dolcificanti artificiali...
Nulla di nulla.
Scommetto in una diagnosi lampo in pochi minuti, poi via con i primi farmaci, e poi via via si aggiungono gli altri, per mascherare gli "effetti collaterali" (che sempre effetti sono) di quelli presi per prima.
Il delirio...la follia...
Ma per la società è tutto a posto: le case farmaceutiche fanno i soldi sulla sua pelle, e lei rimane grasso, depresso e tranquillo: il classico zombie-style che va tanto di moda.
Lei Fabio, e glielo dico con il cuore, rimarrà sempre depresso così.
Non ne uscirà mai...anche con un milione di sedute di psicoterapia.
Dai disturbi mentali si guarisce eccome, basta affrontarli nel modo giusto e capire che va affrontata la causa a monte (sia essa fisica/ambientale/psicologica) e mai e poi mai coperta la sintomatologia con sostanze psicotrope quali sono gli psicofarmaci.
E niente, anche il peggior trauma che abbiamo subito, può prescindere, per la sua guarigione, da un'alimentazione vegana, il più crudista possibile.
Siamo quello che mangiamo, e questo vale anche per il nostro cervello.


NOTA BENE:

Tre anni ininterrotti di impegno e sacrifici hanno portato questo blog a diventare un piccolo faro nella notte per quanto riguarda l'igienismo naturale e l'alimentazione vegana in relazione a tutto quello che concerne il mondo della salute mentale.

Siamo partiti da zero e in tutto questo tempo tante persone hanno finalmente capito come esista un'alternativa ad imbottirsi di sostanze chimiche non meglio identificate, che uccidono il corpo e addormentano l'anima.

Gli psicofarmaci sono e rimangono pillole assassine.

Il libro è finalmente pronto. "ASSASSINI IN PILLOLE: la psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere".

Cosa leggerete? Leggerete tutto quello che nessuno psichiatra vi dirà mai.

Cosa sono veramente gli psicofarmaci, la facilità con cui vengono prescritti, il fallimento totale della psichiatria moderna.

E ancora...il lato oscuro degli psicofarmaci, che trasformano persone comuni in stupratori, assassini di se stesse e degli altri.

E ancora...le alternative "non violente", legate allo stile di vita e alimentare, per arrivare a risolvere un problema e non a mascherarlo.

E ancora...lo stretto legame tra ciò che mangiamo e come ci sentiamo, anche a livello mentale.

Tutto questo visto da un operatore di polizia, che da 20 anni osserva con i propri occhi lo sfacelo che la psichiatria moderna ha portato e tuttora porta nella vita delle persone.

Senza dimenticare la dismissione dai farmaci, per molte persone l'inferno sceso in terra, e la psichiatria negli anziani. C'è tanto, tanto da leggere.

Questo blog continuerà la sua opera pienamente gratuita di supporto a tutti quelli che ne avranno bisogno.

Acquistare il libro deve quindi essere una scelta personale e consapevole, sapendo però che ogni copia venduta significherà aiutare questo piccolo uomo in quest'opera informativa senza precedenti.

E chiunque assuma psicofarmaci, attraverso la sua lettura potrà finalmente capire che esiste una via alternativa alla lobotomizzazione perenne.

Il libro uscirà in due versioni: Ebook (al prezzo di 8 Euro) e cartacea (al prezzo di 16 Euro).

Nessuna casa editrice. Tutto in self-publishing.

Chiunque sia interessato, può scrivere a pbisant@hotmail.com e vi verranno fornite le coordinate bancarie per il pagamento.

La data finale di uscita è il 30 giugno 2014: chi ha scelto la versione cartacea, la riceverà all'indirizzo evidenziato; chi ha scelto quella su ebook, riceverà link e autorizzazione al download.

Ringrazio tutte le persone che continuano a scrivermi e a starmi vicino.

Questo è solo l'inizio e vi prego di divulgare il più possibile.

Con l'aiuto di tutti so che arriveremo molto, molto lontano.

Grazie di cuore


Pietro Bisanti


 


6 commenti:

  1. posso solo consigliare per l'ansia cosa ha funzionato per me..ogni giorno almeno 45 minuti di camminata veloce , non occorre correre..ma stare all'aria aperta ..sfoga il fisico ..aiuta il metabolismo e crea poco alla volta del buon umore !..
    quei farmaci ti ottundono la mente rendendoti una persona priva di energie te lo dice uno che per dieci anni e piu' ne e' stato schiavo di xanax e similari credendoci...

    Posso dire che ho anche accettato l'ansia in quanto non posso eliminarla del tutto e' parte di me ma posso attenuarla senza farmaci con lo sport fisico...Prova anche eventualmente ad andare in una palestra , sfogarti con i pesi ad esempio fa molto bene all'umore !!..

    ci sono prodotti non forti per stare meglio vedi melatonina ad esempio per dormire o erbe tipo valeriana o iperico per il buon umore e l'ansia..vendibili senza ricette anche al supermercato..

    la depressione dipende anche dal fatto di non parlare con amici o conoscenti e ci si rinchiude in noi stessi..

    provi a fare attivita' fisca !

    un abbraccio


    fab

    RispondiElimina
  2. dimenticavo : manca solo l'akineton r !! poi il pasto e' servito !!

    ...fab........

    RispondiElimina
  3. DEVE TROVARE IN SE STESSO IL PROBLEMA, NON LO TROVERANNO MAI CARO AMICO I MEDICI, E LEI UNA CREATURA NON CONTENTA DI SE STESSA E SI RIFUGIA NEI FARMACI E I MEDICI LE CREDONO......FORZA IO HO AVUTO IL CANCRO E GLI PSICOFARMACI LI HO SMESSI DA ME PIANO PIANO, NOI BISOGNA TROVARE IL CORAGGIO DI CAPIRSI, CONOSCERSI......FORZA E AVANTI.....SE SMETTE I FARMACI PIANO PIANO E VUOLE FARLO....SI RICORDI IMPORTANTE E' VOLERE......GIOVANNA

    RispondiElimina
  4. NIENTE E' IMPOSSIBILE NELLA VITA, DOLORI NE ABBIAMO TANTISSIMI SIA UMANI CHE PSICHICI, OSSERVI LE PICCOLE COSE CHE LE FANNO PIACERE, ANCHE SE NON RIESCE A SORRIDERE O AD AVERE IL BUON UMORE, SI CHIEDA PERCHE' E' COSI'DENTRO DI SE, QUALI SONO I FATTORI SCATENANTI, E QUANDO AVRA' , DA SE, RIPETO DA SE, COMPRESO....ALLORA APRIRA' LO SPIRAGLIO E UN RAGGIO DI ENERGIA LE ENTRERA' PER FARSI FORZA....IO SONO CERTA CHE CE LA FARA' ....GIOVANNA

    RispondiElimina
  5. sono pienamente in accordo con Pietro, io da due anni ho costituito completamente la mia alimentazione da onnivora a vegana/crudista, non per etica ma per salute. Beh dopo due anni ho raggiunto un livello di salute, pace interiore, e serenità unica. Sto bene..... L'alimentazione è fondamentale, siamo veramente ciò che mangiamo.... gm

    RispondiElimina
  6. ragazzi, io soffro da 35 anni di doc, ovvero e' una malattia peggio di avere

    un diavolo addosso, bhe' dalla mia esperienza i farmaci servono pochi

    poiche' la malattia e' abbastanza refrattaria , ma in alcuni casi alleviano
    un po' la sofferenza.
    il disagio della pisiche

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.