ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

lunedì 2 maggio 2011

LA FORSENNATA CURA DEL SINTOMO

Eh già, come direbbe Vasco Rossi, tutti vogliamo vivere in salute, privi di sintomi, e al tempo stesso senza nessuna "rinuncia".
E quando il nostro stile di vita latteo-caseario-carnivoro si fa sentire con forza con tutta una sintomatologia specifica, corriamo dal medico non per guarire ma per non vedere!
Sì, ci tappiamo gli occhi e le orecchie, e grazie all'armamentario da guerra fatto di cortisone, antibiotico, antinfiammatorio, immunosoppressore, antidolorifici e company mettiamo a zittire il nostro sistema immunitario che null'altro sta facendo se non avvisarci con una bella spia rossa che qualcosa non funziona.
Ma il farmaco ha spento la spia, come se il nostro meccanico tagliasse il filo che collega la spia di avaria motore al cruscotto e noi continuassimo a guidare fino alla rottura vera e propria del motore.
E tantissima gente fa la stessa cosa ogni giorno in ogni parte del globo: si accontenta di non avere sintomi, disconoscendo, per paura o forse per ignoranza, l'importanza che essi hanno nel raggiungimento della salute.
Che valenza ha curare una depressione con degli psicofarmaci se non si è nemmeno riusciti a capirne la causa? Entrando in una farmacia ci si accorge come il 99% dei farmaci presenti siano sintomatici, senza una vera azione nei confronti della causa.
Cerchiamo di capire cosa il sintomo sia esattamente: uno sforzo, oltre che un avvertimento, del sistema immunitario per raggiungere, nel migliore dei modi attraverso una cosidetta "crisi eliminativa" o "Herxheimer Reaction" dal nome del suo "scopritore", l'omonimo omeopata, uno stato di salute superiore, o, nel peggiore dei modi, per mantenersi in uno stato di sopravvivenza.
Parleremo approfonditamente della crisi eliminativa nei successivi post, ma è basilare che si comprenda come qualunque sintomo, dalla febbre al mal di gola, dai dolori articolari al mal di stomaco sono tutte faccie della stessa medaglia, e non vanno aggrediti.
Vanno invece capiti e accompagnati, non vanno spenti! Bisogna infatti arrivare alla causa che ha generato quel determinato sintomo, che, 99 volte su 100, risiede nelle digestioni poco virtuose, nella stitichezza cronica, nel sangue tossico che scorre a fatica e men che meno pulisce...insomma nell'alimentazione disastrosa che la nostra umanità porta avanti ogni giorno, con cibi morti e devitalizzati, con cadaveri frollati che creano disbiosi e putrefazioni a catena nel nostro intestino, con il latte e derivati che creano un velo colloso sopra i nostri poveri villi intestinali. 
Non ci sono soluzioni di facciata, o guarigioni miracolose, ma solo una presa di coscienza.
Guardatevi allo specchio, osservatevi, e capirete quanto un bicchiere di latte di una mucca schiavizzata in una stalla o il fondoschiena di un vitellino cotto alla brace non abbiano nulla a che fare con il genere umano

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.