ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

sabato 8 marzo 2014

CAFFE' CORRETTO ALL'ALOPERIDOLO E PORTE SBARRATE ANCHE IN TRATTAMENTO SANITARIO VOLONTARIO

Anonimo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "COME DOVREBBE ESSERE LA PSICHIATRIA MODERNA?": 

e le ciaffate e pugni che alcuni pazienti prendono nelle psichiatrie da alcuni operatori dittatori ?? se non vai a letto o magari sei di fuori di testa urli e altro sei trattato peggio di un carcerato ...ciaffate spintoni..che prendi se sei uno che non si sa difendere nelle migliori SPDC italiane..dove alcuni operatori sono "pagati" per esprimere sugli indifesi le loro maniere brutali..ma nessuno denuncia...tutto finisce in una bolla di sapone..senza telefono sequestrato dagli operatori senza poter uscire dal reparto (anche in trattamento volontario tsv le porte sono chiuse)

le psichiatrie che se ne dica sono una legge a parte dagli altri reparti..che hanno le uscite aperte anche per questione di sicurezza antipanico antincendio

dico : uno si ricovera volontario va bene !!..ma se poi cambia idea e vuole essere dimesso non PUO' CAMBIARE MAI IDEA e non lo fanno uscire...minacciando un tso o accampando scuse varie...attenda cambiamo terapia etcetc..e magari per levarti le forze ti fanno dare un bel caffe' o orzo o altro condito con dell'aloperidolo senza che tu lo sappia cosi' senza forze torni a letto...e poi dicono vedete non puo' essere dimesso e' confuso..cambia idea..a provare !!! imbottito anche di nascosto di psicobombe farmacologiche...

ex degente MARIO


Postato da Anonimo in ALIMENTAZIONE E SALUTE di PIETRO BISANTI alle 20 novembre 2013 15:05


RISPOSTA

Buongiorno sig. Mario,
e grazie di aver voluto condividere la sua esperienza.

Ogni singolo abuso va denunciato. 

La nostra Costituzione dice chiaramente che nessuno può essere sottoposto a trattamenti sanitari contro la propria volontà, a meno che non si trovi in regime di trattamento sanitario obbligatorio.

Questo blog comincerà a monitorare i presunti abusi che vengono commessi in ambito psichiatrico e quindi invito tutti a raccontare a maggior ragione la propria esperienza.

Per quanto riguarda l'impossibilità di uscire dai reparti, anche in trattamento sanitario volontario, sto raccogliendo materiale a riguardo e chi ha avuto un'esperienza similare è pregato di raccontarla.

La miglior difesa è l'attacco: mai subire soprusi.

Nessun essere umano ha il diritto di ferirne un altro. Mai.

Pietro Bisanti

Per tutti: a breve uscirà il mio primo libro "ASSASSINI IN PILLOLE: La psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere": prenotazioni a pbisant@hotmail.com

Per tutti: si può fare una donazione al blog mediante l'apposita funzione nella colonna a destra, oppure scrivendo a pbisant@hotmail.com. Grazie a chi vorrà contribuire a questo enorme e innovativo lavoro informativo.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pbisant@hotmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO

ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.

1 commento:

  1. Nelle mappe dell' "orrore" e della "speranza": un caso unico in Italia



    La trincea della pazzia: così è considerato spesso il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura. In questo reparto arrivano, infatti, i malati in crisi acuta che in genere, convinti di essere sani, non vogliono curarsi, ma che "obbligati" a curarsi, vivono il ricovero in SPDC come un carcere ingiusto, una gabbia che non meritano, l’anticamera della morte. E spesso purtroppo hanno ragione.

    Non a caso, il dramma della contenzione e della violenza subita da chi sta dietro le porte chiuse dei Servizi psichiatrici di emergenza, è stato uno dei temi fondamentali sul quale è nato il Forum di Salute Mentale: e oggi, a distanza di 10 anni, è ancora fra le problematiche in primo piano. Anche perché il modo in cui viene gestito un SPDC, spesso è la vetrina dell’intero servizio di Salute Mentale e della cultura del territorio sul quale opera: qualità o inefficienza dei servizi, già si intuiscono dalla quantità di persone che vengono ricoverate in SPDC e dai ripetuti ricoveri delle stesse persone. Così il SPDC spesso diventa la punta dell’iceberg, la cartina di tornasole. Perché per valutare come funziona un DSM, a volte basta vedere come funziona il suo SPDC: la trincea della pazzia. E in genere il migliore SPDC, come sanno tutti, è quello con i letti vuoti e con le porte aperte, perché indica che i servizi territoriali funzionano e che non c’è bisogno di ricoveri. Come tutti sapevano che varcando la soglia di un SPDC come quello di Vallo della Lucania, significava rischiare di non uscirne vivi: non a caso Franco Mastrogiovanni ha scongiurato di non portarlo lì dentro, perché lo avrebbero ammazzato (come rivela il video riportato anche su questo sito).

    link articolo completo


    http://www.ilenzuolibianchi.com/index.php?option=com_content&view=article&id=135:un-caso-unico-in-italia&catid=117:inchieste&Itemid=469

    RispondiElimina

I commenti, positivi o negativi che siano, sono assolutamente apprezzati in questo blog.